va bene usare una prolunga più grossa/più lunga di quella specificata per gli utensili elettrici?

Voglio acquistare una motosega elettrica da 15A (125V). Il produttore specifica una prolunga massima di 50 ‘(nessuna specifica del calibro). Ci sono prolunghe da 50 ’14 gauge che sono classificate a 15A/125V. Posso usare un cavo da 100 ’10 o 12 gauge? Il problema di base è solo calore + perdita di potenza dovuta alla resistenza nel cavo? Qualche misura che potrei fare con il mio voltmetro per assicurarmi che funzioni bene?

Ho intenzione di utilizzare la motosega per brevi periodi di tempo e quando fa freddo, per evitare il surriscaldamento. La presa è proprio sotto il mio pannello principale. Altri suggerimenti?


Risposta 1, autorità 100%

Il problema qui è la caduta di tensione nel circuito che alimenta la sega. Il motore della sega ha un intervallo di tensione ottimale e non funzionerà bene se la tensione è troppo bassa. La tensione scende per tutta la lunghezza della prolunga; più lungo è il cavo, maggiore è la caduta. Tuttavia, un cavo di calibro più pesante avrà una caduta di tensione inferiore rispetto a un cavo di calibro più leggero.

(La caduta di tensione è un fattore direttamente alla presa, anche senza una prolunga: il calibro e la lunghezza del cablaggio dal pannello alla presa, il carico su quel circuito di derivazione, il carico sull’intero servizio, l’indicatore e la lunghezza dei tuoi conduttori / alimentatori di servizio, diamine anche il carico sul servizio vicino può influenzare la tua tensione alla presa.)

Non hai menzionato il produttore che ha specificato un calibro per la prolunga massima di 50 piedi, supponiamo che pensino che utilizzerai un cavo di calibro 14 e supponiamo che la sega assorba ben 15A (cosa che probabilmente non fa) . La caduta di tensione per quel cavo calibro 14 a 15 ampere è di circa 3,79 volt. Un cavo di calibro 12 lungo 100 piedi a 15 A scenderà di circa 4,75 volt. Quindi mi sentirei completamente sicuro con un cavo da 100 piedi calibro 12: un volt è trascurabile.

Se vuoi davvero testare la caduta di tensione, il test all’estremità del cavo non ti dice nulla perché devi vedere qual è la tensione sotto carico. Se vuoi davvero testarlo, e se puoi farlo in sicurezza, puoi collegare uno sdoppiatore di presa o un rubinetto di alimentazione (classificato per il carico, ovviamente) e controllare la tensione mentre qualcuno fa funzionare la sega a tutto foro per tagliare il legno.


Risposta 2, autorità 46%

Sì, il problema critico è la caduta di tensione dovuta alla resistenza, che è funzione sia della dimensione del conduttore che dei collegamenti a spina. Un cavo da 100 piedi #12 è meglio di due cavi da 50 piedi #12, ad esempio, perché ci saranno meno connessioni di contatto.

Non esiterei a usare la tua motosega su un cavo da 100 piedi n. 12 o n. 10, sempre che tu non sia già alla fine di un circuito di uscita molto lungo. Puoi controllare la tensione attraverso i contatti della spina per assicurarti di essere entro circa il 5% del valore nominale (120 V). Come sottolineato da brhans nei commenti, questo dovrebbe essere fatto mentre lo strumento è sotto carico.


Risposta 3, autorità 8%

Puoi decidere qual è la lunghezza massima del cavo che dovresti usare per te stesso, quando calcoli la lunghezza massima del cavo per un determinato cavo di calibro con :

V goccia = ( K x P x L x A )/( M )
Dove:

  • K = resistività specifica approssimativa in ohm circolari mil per piede

  • P = costante di fase ( 2 abete 1 fase, 1.732 per 3 fasi )

  • L = Lunghezza del filo (una via non andata e ritorno)

  • A = corrente in ampere

  • M = area filo in mulini circolari

I valori per K sono:

  • 11 per rame solido o flessibile 77 – 121 F

  • 12 per rame pieno o flessibile 122 – 167 F

  • 18 per alluminio pieno 77-121 F

  • 19 per trefoli di alluminio 77-121 F

  • 20 per entrambi in alluminio 122-167 F

I mil circolari del filo possono essere facilmente cercati.

Vuoi che il calo di V sia del 2% o meno.

Calcolalo con (V drop) / (V input)

Risponde a 3 domande…

  1. Posso usare un cavo calibro 10 o 12?

    • 10 guage = ( 11 x 2 x 100 x 15 ) / 10400 = 3,17308 V e 3,17308/120 = 0,026442 (2,64%)

    • 12 guage = 9(11 x 2 x 100 x 15)/6530 = 5,0536 V e 5,0536/120 = 0,042113 (4,21%)

Quindi direi di No (un calo superiore al 2% riduce notevolmente l’efficienza e la durata dell’apparecchiatura.)

  1. Il grande problema è calore + perdita di potenza? Anche in questo caso no, un calo superiore al 2% accorcerà la vita del motore della motosega.

  2. Misure voltmetriche.
    Ebbene sì, potresti misurare la corrente del motore bloccato per trovare l’assorbimento di corrente massimo che la motosega utilizzerà mai, ma le possibilità che ciò accada sono piccole. Potresti anche misurare l’estrazione in corso al carico per ottenere un numero preciso, ma è un bel po’ di lavoro per un piccolo ritorno.

In generale, direi di avvicinare la tua fonte di alimentazione (un generatore?), prendere una motosega a gas o vivere con l’aspettativa di vita ridotta.