Un adeguato sottofondo per legno duro in una ristrutturazione

Sto facendo dei lavori al 2° piano di un mantello del 1955. Il sottopavimento è costituito da assi maschio e femmina da 3/4″ e ci sono fogli di compensato di abete da 3/4″ (forse 5/8″) installati sopra. I fogli sono… strani… Sono di dimensioni strane (non 4×8 ), una coppia sembra essere stata rubata dal mostro verde e sono molto cigolanti, il che penso sia dovuto al fatto che sono molto stretti l’uno contro l’altro.

piano

La stanza è già molto corta e volevo recuperare quanta più altezza possibile rimuovendo il compensato e installando invece del legno duro sulle assi. Le assi sotto questo sottopavimento sembrano essere in buone condizioni. Hanno una coppettazione minima. Ma alcuni sono installati un po’ distanti l’uno dall’altro e sono orientati nella stessa direzione in cui voglio posare il legno duro.

inserisci qui la descrizione dell'immagine
inserisci qui la descrizione dell'immagine

Quindi ecco le restrizioni:

  • Voglio la massima altezza del soffitto possibile.
  • Voglio installare il legno duro nella stessa direzione delle doghe
  • Non voglio che il pavimento sia cigolante come è.

Quindi, dovrei:

  • Mantieni questo pavimento e installa sopra del legno duro (poiché probabilmente ho bisogno di un sottofondo in compensato comunque a causa del problema di orientamento).
    • L’uso delle viti del ponte eliminerebbe il cigolio o il problema è dovuto al fatto che i fogli sono installati troppo vicini l’uno all’altro?
  • Se rimuovo il pavimento e installo qualcos’altro, posso usare qualcosa di più sottile visto che ho già un sottopavimento resistente (le assi)?
  • È davvero un grosso problema installare il legno duro su assi che corrono nella stessa direzione?

Risposta 1, autorità 100%

Non installerei il pavimento in legno duro direttamente sul sottopavimento da 3/4″. (a proposito, con uno spessore di soli 3/4″ quel sottopavimento è fatto di assi e non di assi come indichi tu).Un sottopavimento in cartone non è, secondo me, abbastanza robusto da risultare in un pavimento solido né fornisce una presa decente per i chiodi del pavimento.

Anche se il sottopavimento è stato soddisfacente, non si desidera posare il nuovo pavimento nella stessa direzione del sottopavimento. Un motivo particolare è che qualsiasi modifica a quelle tavole del sottopavimento (coppatura) telegraferà direttamente alle nuove tavole del pavimento sopra. Un altro motivo è che una fila di chiodi per la pavimentazione parallela può atterrare proprio nello spazio tra le assi del sottopavimento e non avere praticamente alcuna ritenzione.

Non hai indicato lo spessore del tuo nuovo pavimento in legno duro, ma se si tratta di un tipo nuovo di materiale ingegnerizzato che non è molto spesso, hai un motivo in più per non installarlo direttamente su quel sottofondo.

Ho installato un pavimento in legno duro maschio e femmina da 3/4″ su compensato di qualità da 5/8″, che a sua volta è stato installato su un tavolato sottopavimento maschio e femmina da 1 1/2″. Il compensato è stato avvitato utilizzando viti per decking ogni 5 pollici attraverso le lastre e ogni 4 pollici alle giunture. Il pavimento in legno duro è stato fissato con chiodi a spirale temprati lunghi 2″ e preforati attraverso l’ingresso della linguetta del pavimento. Il risultato è stato un pavimento molto solido che non ha scricchiolii anche dopo 7 anni.