Terreno condiviso su luce del bagno, ventilatore e riscaldamento combinato

Ho intenzione di sostituire la ventola di scarico nel mio bagno e voglio sostituirla con una combinazione luce/riscaldamento/ventola. In tal modo, voglio essere in grado di alimentare sia la luce di cortesia che la luce della ventola con un unico interruttore, lasciando il riscaldatore e la ventola indipendenti.

L’immagine qui sotto (i quadrati arancioni sono collegamenti realizzati con dadi) è il mio schema di cablaggio proposto. Avrò due circuiti separati da 20 A che entrano nella scatola dell’interruttore per fornire alimentazione. Uno di questi fornirà alimentazione a un interruttore unipolare per controllare la luce di cortesia e la luce nell’unità ventilatore. L’altro circuito che entra nel quadro elettrico fornirà un interruttore bipolare unipolare che alimenta il riscaldatore e la ventola tramite 12-3 dal quadro elettrico al ventilatore.

All’interno della scatola degli interruttori avrò tutti i miei terra legati insieme, i neutri per ogni rispettivo circuito collegati insieme (ma separati l’uno dall’altro) e gli interruttori cablati normalmente con un conduttore nero che fornisce alimentazione sul lato della linea degli interruttori, e il nero e il rosso sono accesi su ventola e riscaldatore.

In definitiva, le mie domande riguardano la messa a terra e la conformità del codice. Poiché l’apparecchiatura della ventola è collegata a terra come una singola unità, devo mettere a terra l’apparecchiatura tramite un circuito o entrambi? Inoltre, dal momento che l’apparecchiatura ha due circuiti collegati, posso condividere la terra in questo caso e la messa a terra tramite uno dei cavi che entrano nell’apparecchiatura? Secondo la mia interpretazione dell’articolo 250 del NEC 2014 ciò è consentito. È corretto e 250.130 (C) si applica qui?

Hai altri dubbi su questo piano?

Diagramma luce bagno e ventola


Risposta 1, autorità 100%

Collega tutti i cavi di terra insieme nella combinazione luce/ventola. Percorsi di terra spesso paralleli, come ogni volta che viene utilizzato un cavo MC, un filo di terra viene inserito in un condotto o una scatola di metallo viene installata su un perno di metallo.

250.130(C) si applica solo nelle condizioni del paragrafo precedente, dove si riferisce a sostituzioni di prese e estensioni di circuiti di circuiti esistenti (che erano inizialmente installati prima che fosse richiesto un conduttore di messa a terra).


Risposta 2, autorità 67%

Sì. Capisci di non mettere mai in parallelo i neutrali.

I motivi in ​​parallelo vanno bene. Vai avanti e allegali tutti; più siamo, meglio è!