Si formerà condensa e sarà un problema su un condotto in alluminio che sfiata lo scarico dello scaldabagno?

Ho costruito il camino grezzo mostrato nell’immagine qui sotto per ottenere lo scarico degli scaldacqua del mio vicino (che credo siano apparecchi a gas a combustione sigillati, come lo scaldabagno Remeha Avantasopra l’altezza richiesta durante una ristrutturazione.

inserisci qui la descrizione dell'immagine

Il camino sarà chiuso e a tenuta stagna. Entrambi i condotti penetreranno nel tetto del camino con un piatto aeratore da tetto a doppia parete. Avevo intenzione di non isolare il camino.

Potrebbe formarsi della condensa su questi tubi e potrebbe essere motivo di preoccupazione nel clima olandese (che può variare da -10 gradi Celsius a +35 gradi Celsius)?

Lo scaldabagno a cui è destinato uno di questi tubi è mostrato di seguito. L’aria fresca viene prelevata dal lato dell’appartamento, solo lo scarico viene scaricato dal tetto.

inserisci qui la descrizione dell'immagine


Risposta 1, autorità 100%

La combustione degli idrocarburi produce sempre vapore acqueo. L’aria fornisce ossigeno O2 e altre sostanze che si combinano con le catene CH per produrre CO2, H2O e quant’altro. Quando il riscaldatore è in funzione ci sarà sempre vapore acqueopresente nel condotto di scarico; il fatto che si condensi o meno in liquido dipende da molti fattori. Un fattore significativo è l’efficienza del riscaldatore: più efficiente è il riscaldatore nell’immettere calore di combustione nell’acqua sanitaria, meno calore rimane nei gas di scarico. Il calore dei gas di scarico riscalda le pareti del condotto di scarico. Se c’è abbastanza calore nello scarico per riscaldare il condotto al di sopra del punto di rugiada dello scarico, ci sarà pochissima condensa nel condotto. Ma se il condotto è freddo e/o il riscaldatore ha un’elevata efficienza, può ottenere un discreto rivolo di condensa.

Laddove la condensa è un problema ci sono due approcci. Uno consiste nel far scorrere il condotto orizzontalmente con pendenza verso l’esterno. L’eventuale condensa nel tubo scorre all’esterno e gocciola dall’estremità. L’altro approccio è inclinare il condotto verso l’interno e fornire uno scarico della condensa. Questo è l’approccio utilizzato quando il condotto va in verticale come fa il tuo.

Non leggo una parola di olandese, ma ho comunque cercato nel manuale di installazione lo scaldabagno che hai collegato. Questo testo e l’illustrazione da pagina 54 menzionano la pulizia di un sifone e di un sifone per la condensa. Mi sembra che questo riscaldatore sia progettato per ricevere lo scarico della condensa, quindi dovresti montare il condotto di scarico con l’aspettativa che dovrà riportare la condensa al riscaldatore.

dal manuale di installazione dello scaldabagno Avanta 24c

La sezione di installazione sullo scarico è la numero 4.8. Descrive le disposizioni che utilizzano l’aria ambiente o l’aria esterna per la combustione, il dimensionamento del condotto in base alla lunghezza e ho visto qualcosa anche sulla condensa.