Sfiato sul colmo del tetto – Quando nel 2012 è diventato necessario lo sfiato del tetto al posto dei codici di copertura standard?

In quale mese del 2012 le prese d’aria del colmo del tetto sono diventate un codice, al contrario delle coperture standard, quando lo sfogo del colmo del tetto non era un requisito? Lo chiedo perché devo presentarmi come prova al BBB (Better Business Bureau).


Risposta 1, autorità 100%

Ogni stato “adotta” il nuovo codice edilizio dopo che è stato rivisto, apportato modifiche e approvato dall’Ufficio statale dei codici edilizi. L’adozione avviene il 1° ottobre (inizio del nuovo anno fiscale/bilancio) con emendamenti adottati nel corso dell’anno.

Fatto poco noto è che il Codice è diviso in due parti: 1) costruzione, integrazioni, ecc. e 2) manutenzione.

Non è necessario un Permesso per “manutenzione” (es.: tinteggiatura, sostituzione moquette, ecc.) Il rifacimento del tetto è spesso inserito nella categoria “manutenzione”. Ogni giurisdizione prende le proprie decisioni in merito al rifacimento del tetto.

Tuttavia, la copertura (installazione iniziale) è solitamente nella categoria di costruzione e necessita di un permesso.