Risoluzione del flusso d’aria scadente al piano di sopra con uno sfiato a ventola

Nella mia casa a 2 piani di oltre 100 anni fa, al piano di sopra fa abbastanza caldo. Una camera da letto ha un condotto che soffia verso l’alto dal sistema di trattamento dell’aria nel seminterrato e un ritorno sul lato opposto della stanza. La seconda camera ha un condotto che soffia, ma non c’è ritorno. Il bagno al piano superiore dall’altra parte del corridoio ha un ritorno, ma nessun condotto che soffia dentro. C’è una terza stanza a circa 15 piedi in fondo al corridoio dalle camere da letto, 10 piedi in fondo al corridoio dal bagno, che è aperto su un lato come un soppalco sopra una stanza al piano di sotto.

Nessuna delle camere da letto al piano superiore ha un flusso d’aria sufficiente. Abbiamo provato a chiudere tutte le prese d’aria al piano di sotto, ma questo non ha aiutato molto. Non credo sia ragionevolmente possibile eseguire ulteriori lavori di condotta. La seconda camera da letto che presumo sia una causa persa. Fortunatamente, è la camera degli ospiti e non è regolarmente occupata. La prima camera da letto, invece, è da sistemare.

Come una sorta di cerotto sulla situazione, sto valutando la possibilità di costruire delle piccole scatole di legno con dei ventilatori che scivoleranno nel condotto, sostituendo le prese d’aria esistenti. Ho intenzione di aspirare più aria al piano di sopra in questo modo. Se questo non è sufficiente, ho intenzione di costruirne un po’ anche nelle prese d’aria di ritorno, soffiando nuovamente nel condotto.

A parte questo, “questo potrebbe non funzionare”, hai riscontrato problemi con il tentativo? Sono anche aperto ad altre idee astute che non implicano lo strappo dei muri in questo momento. 🙂 Grazie.


Risposta 1, autorità 100%

L’idea della ventola aumenterebbe il flusso d’aria, ma le ventole dovrebbero essere piccole per adattarsi all’interno del condotto. I piccoli fan che cercano di spostare molta aria significano molto rumore, quindi preparati ad affrontarlo. Ci sono prodotti commerciali disponibili che fanno ciò che stai descrivendo. Ne ho provato uno (http://a.co/8beWhs0) e mi ha aiutato, ma non ne valeva la pena il rumore per me. Era particolarmente fastidioso quando la temperatura era molto vicina al set point del termostato della ventola perché la ventola si accendeva e si spegneva ogni pochi secondi.

Ti suggerisco di sostituire il termostato del tuo impianto HVAC con uno che ti consenta di programmare il funzionamento della ventola periodicamente durante il giorno. (Il termostato Nest ha questa funzione.) Aiuta a uniformare la temperatura all’interno della casa anche quando l’aria condizionata e il riscaldamento non vengono utilizzati.

Anche un ventilatore per la soffitta e/o un isolamento aggiuntivo per la soffitta potrebbero aiutare.


Risposta 2, autorità 50%

Ricorda solo che sei stato tu a parlare del “cerotto”. Per me strisciare in uno spazio incondizionato e installare scatole di ventilazione non è un cerotto.

Fondamentalmente quello di cui stai parlando è un piccolo sistema VAV (volume d’aria variabile) e funziona almeno commercialmente. I sistemi più piccoli sono stati acquistati per lavori residenziali per 20 anni, ma non credo con molto successo.

Il tuo problema più grande sarebbe la dimensione e la posizione del tuo condotto. Il punto in cui l’aria è volume (CFM) e deve adattarsi a un condotto CSA in sq/in x lunghezza. Per farlo è necessaria la pressione (statica). Ritieni che il ventilconvettore abbia una pressione sufficiente per forzare l’aria condizionata attraverso il condotto in questo momento, quindi vuoi inserire le ventole per aumentare la pressione. Alla fine l’aria non passerà attraverso il condotto abbastanza velocemente (volume sensibile), indipendentemente dalla pressione che si tenta di utilizzare (quindi il rumore). C’è molto di più coinvolto, ma questa è solo una semplice spiegazione.

Quindi, se stai cercando di raffreddare un’area con queste ventole, potresti essere in grado di abbassare la temperatura di 1 o 2 gradi F, ma probabilmente non molto di più. Se questo è tutto ciò di cui hai bisogno, allora OK, ma non ci sono garanzie che sarà anche quello.

Se sei ancora pronto per le ventole, potresti verificare con un appaltatore HVACR affidabile e competente e vedere se l’unità che hai è dotata di un motore a velocità più elevata (alcuni lo fanno) e ciò probabilmente aumenterebbe il tuo lavoro di condotto al volume massimo .

Se vuoi continuare a pensare in termini di cerotto e tutto ciò di cui hai davvero bisogno solo una camera da letto raffreddata in questo momento. Perché non prendi in considerazione un’unità finestra per il raffreddamento ausiliario in quella stanza. Probabilmente un’unità da 8000 BTU si raffredderebbe meglio di quello che stai suggerendo, ha più o meno lo stesso prezzo ed è molto più facile da installare.

Quindi, quando vuoi strappare il cerotto, puoi ripararlo correttamente installando due o anche tre zone invece di quella che hai.


Risposta 3, autorità 50%

Non sprecherei il mio tempo a installare i ventilatori per condotti poiché la maggior parte non varrà la pena dedicare il tuo tempo a installarli. Le ventole del computer sono troppo piccole per aumentare il volume d’aria in qualsiasi condotto. Scopri cosa hai installato comprese le dimensioni e la capacità dell’attrezzatura, la capacità della condotta, l’ubicazione dei registri di fornitura e ritorno. Come ha affermato il “maestro elettricista in pensione”, devi trovare un buon appaltatore HVAC che ti mostri quali sono le tue esigenze e smettila con le idee che richiedono tempo che non hanno alcun reale vantaggio. i miei 2 centesimi


Risposta 4, autorità 50%

Dalle tue descrizioni di condotti e condotti di ritorno multipli nelle stesse posizioni mi sembra una strana disposizione. Avere più condotti per alimentare quelle stanze va bene, ma la tua scatola di distribuzione del condotto deve essere configurata correttamente per farlo.

Il tuo problema sembra essere il doppio, i tuoi condotti che alimentano le stanze superiori potrebbero non avere le dimensioni corrette – a seconda di dove vivi e di come il sole colpisce quelle stanze potrebbe essere un grande fattore determinante in ciò che dovrai fare (ad esempio sovradimensionare i condotti 6″ invece di 4″). Non dici se i condotti sono sul soffitto o sul pavimento – se sul pavimento non è così buono .. meglio dal soffitto durante il raffreddamento ..

Quello che farei è avere un feed principale dalla mia casella di distribuzione per il piano di sopra & uno per il piano di sotto e poi dividi quei feed per ogni piano di conseguenza con una scatola di distribuzione secondaria.
In questo modo posso controllare molto meglio il flusso verso ogni piano; inoltre, posso controllare il flusso su ogni livello con quella scatola di distribuzione secondaria, così posso ottenere un flusso d’aria adeguato alle stanze che ne hanno bisogno e posso controllare quel flusso attraverso il posizionamento e i deflettori nelle mie scatole di distribuzione secondarie. Non c’è bisogno di ventole, non c’è bisogno di sfiati motorizzati per accendersi o spegnersi per controllarlo.

Potrei quindi posizionare il mio condotto dell’aria di ritorno in una posizione più lontana dalle prese d’aria – in modo che l’aria da quelle aree venga aspirata attraverso le zone giorno e di nuovo al gestore dell’aria – (Attualmente si alimenta una stanza e la si riporta a allo stesso tempo – molto inefficiente quando si cerca di raffreddare l’intero piano di sopra che è come fare un bypass).

  • Assicurati che la tua ventola di circolazione abbia abbastanza CFM – che sia in funzione
    correttamente e alla giusta velocità.
  • Cambia la tua distribuzione Baffle.
  • Dimensionare i condotti in modo appropriato.
  • Installare la canalizzazione nella distribuzione /
    sconcerta in modo appropriato.
  • Utilizzare un condotto dell’aria di ritorno ben posizionato.