Rimuovere la carta da parati sul muro di cemento e preparare la pittura

Ho rimosso la carta da parati testurizzata dal muro e ora il cemento è esposto. C’era una notevole quantità di colla e ho usato acqua tiepida con sapone zuccherato e un raschietto per rimuoverne il più possibile (il processo è stato ripetuto 3-4 volte e nell’ultima passata è stata rimossa poca colla, ma il muro si sente ancora leggermente appiccicoso quando è bagnato).

Piccoli fori sono stati rattoppati con pasta fissante e quindi levigati.
Il muro ora è abbastanza liscio, con alcune irregolarità.

Sto cercando un muro liscio (ma non necessariamente perfetto) e un lavoro di verniciatura di lunga durata, quindi la colla è un problema. Sto pensando di procedere come segue:

  • Applica uno strato di sigillante sulla parete (Zinsser Gardz High Performance Sealer, un prodotto a base d’acqua. Sembra che i sigillanti a base di olio fossero popolari in passato, ma a causa del loro odore e grazie per il progresso tecnico i sigillanti a base d’acqua sono ora una buona opzione.)
  • Rasare la parete con un po’ di stucco per giunti e stucco a base di gesso, quindi carteggiare (ripetere l’operazione due volte).

Ha senso elaborare in questo ordine o dovrebbe avvenire prima la scrematura?
Questo metodo darebbe buoni risultati?

Sono consapevole che lo skimming può essere complicato, ma sono felice di imparare a farlo. Ho pensato di mettere la carta da parati sul muro, ma preferirei non farlo se ci sono alternative decenti.


Risposta 1, autorità 100%

Penso che tu abbia l’idea giusta. La carta da parati è una seccatura enorme da rimuovere correttamente e quella colla causerà assolutamente problemi con i rivestimenti futuri se non viene gestita.

Ho 2 suggerimenti.

  1. Se riesci a raccogliere la forza di volontà per pulire le pareti ancora una volta, prendi del TSP (fosfato trisodico, la roba vera, non il “sostituto del TSP”) e usalo mescolato con acqua calda per strofinare davvero, quindi risciacqua con acqua . Fa un buon lavoro nel divorare quella spazzatura.
  2. Usa un primer a olio. Per quanto sia buono un prodotto come Gardz, devi assolutamente evitare che qualsiasi tipo di prodotto a base d’acqua venga direttamente a contatto con i residui di pasta rimanenti. L’acqua può riattivarlo e causare scarsa adesione e desquamazione. Se quella mano di base non si attacca, qualsiasi altra cosa che ci va sopra fallirà prima o poi. Prendi un respiratore con una cartuccia di vapore organico, una lattina di acquaragia… e forse un paio di ventilatori. È una specie di dolore, ma si asciuga velocemente. Non è poi così male.

Inoltre, @JACK dà un buon suggerimento nei commenti per occuparsi della texturizzazione, ma aggiungo un avvertimento: non infangare direttamente sopra il muro non primerizzato, per lo stesso motivo ho consigliato di non usare una base d’acqua primer.