Rimozione del pannello truciolare incollato dal sottopavimento

Sto sostituendo alcuni vecchi tappeti di casa mia con assi di legno duro ingegnerizzato. Sono lingue e scanalature e alla fine inchioderò le tavole. A tal fine, ho dovuto rimuovere lo strato di truciolare che ricopre il mio sottofondo in compensato.

Dopo aver iniziato a rimuovere i pannelli di particelle, li ho trovati incollati, oltre ai chiodi visibili. Ho alzato tutte le schede, ma ora mi rimangono delle toppe in cui le linee di colla erano abbassate.

Su un lato della stanza, lo strato del sottopavimento è abbastanza duro da permettermi di ritagliare le linee e ora è tutto relativamente piatto. Dall’altro, però, le tavole sono molto più morbide e come tali tendono a scheggiarsi e strapparsi quando si cerca di far accumulare la colla.

Esiste una tecnica per farlo in modo efficace? Ho anche provato a levigare le aree, ma è difficile evitare che colpisca il sottofondo ed è un lavoro molto lento.

inserisci qui la descrizione dell'immagine

inserisci qui la descrizione dell'immagine


Risposta 1, autorità 100%

Dovrai procurarti un Razor raschietto per pavimenti.

Ci vuole un po’ di pratica per ottenere l’angolo a cui lo tieni rispetto al pavimento.

Non essere troppo aggressivo finché non ti rendi conto di quanto bene sta rimuovendo la colla. Non andare dritto verso di esso, inclinare la lama per rattoppare e colpirla delicatamente o pungolarla, questo ti farà andare un po’ più sotto di essa con ogni colpo. Mantieni l’angolo giusto e continua a lavorarci.

La colla è forte e stai per scavare un po’ di compensato, ma cerca di ridurre al minimo questo aspetto, puoi rattoppare in seguito. Potrebbe essere necessario arrivarci da un’altra direzione.

Non è divertente, è un duro lavoro. Alcuni raschietti per pavimenti funzionano meglio di altri, acquista lame extra.


Risposta 2

Mi piace l’idea del raschietto per rasoio. Finora ho utilizzato un trapano a percussione per estrarre rapidamente le parti non incollate del pannello di particelle. Quindi prendo una piccola spatola e guido sotto altre parti sciolte (più facile che fare lo stesso con un piede di porco). Quindi “rastrello” le parti incollate con il trapano a percussione (punta a scalpello larga), che abbassa l’altezza del pannello di particelle rimanente. Invariabilmente provoco lievi danni al sottofondo in compensato. Infine carteggio gli ultimi pezzi con una levigatrice a nastro, caricata con un nastro a grana 40. Questo è spiacevole. Una vera levigatrice per pavimenti funzionerebbe più velocemente ma probabilmente danneggerebbe maggiormente il sottofondo. Questo lavoro fa schifo e non posso affermare di avere un proiettile d’argento, ma questa è la mia esperienza con me