Rete in una vecchia casa

Quindi ho una vecchia casa (circa 1790) in cui sto cercando di installare il cavo dati. Ha 2 piani per vivere, mansarda e un seminterrato. Il problema che sto riscontrando è che ci sono solo pochi posti che vanno dal seminterrato (dove sono alloggiati il ​​modem e l’interruttore) alla soffitta e tutti hanno già fili idraulici o elettrici che li attraversano e le pareti sono tutti gesso, con cui non voglio pasticciare per fare nuove vie. C’è un posto in particolare che sarebbe l’ideale per far passare un filo (sono riuscito a portare del nastro da pesca dall’attico al seminterrato con relativa facilità), ma c’è già un passaggio elettrico lì. Tuttavia, c’è anche un cavo coassiale abbandonato già installato lì, che è stato in grado di trasmettere HDTV senza problemi quando era ancora in uso. Mi chiedo se questo è un segno abbastanza buono che Cat6 schermato funzionerebbe bene lì, o se dovrei esaminare una delle due fibre o trovare un altro percorso verso il basso. La corsa sarebbe di circa 70-80 piedi in totale con 30 piedi circa accanto all’impianto elettrico. Grazie per il tuo contributo!

Nota a margine sui percorsi elettrici: i fili che non sono in un condotto servono solo a collegare le luci della soffitta, che sono accese di rado, e poi c’è un condotto schermato che ospita l’alimentazione per il sistema HVAC lassù.


Risposta 1, autorità 100%

Il doppino intrecciato non schermato funzionerà bene lungo il cablaggio laterale 120V 60Hz. Non preoccuparti della schermatura, non si tirerà facilmente ed è più costosa e non è necessaria per te. Twisted Pair non avrà problemi a causa della segnalazione differenziale. Inoltre stai parlando solo di 70-80 piedi di corsa, potresti comunque eseguire CAT 5e e ottenere Gigabit. Sarei sorpreso se vedessi un singolo errore sull’interfaccia. La moderna Ethernet è sorprendentemente resistente. Non è come Thinnet, tokenring o vecchi tempi coassiali.

Non lo dico al codice, ma non devi preoccuparti almeno dell’EMI.

Cablaggio UTP ed effetti di EMI