Quanta fluttuazione di pressione è normale sulla linea da 3/4″ quando un rubinetto è aperto?

Abbiamo una linea di alimentazione dell’acqua da 3/4″ a casa nostra. Quanta differenza di pressione devo aspettarmi tra quando non c’è acqua in funzione e (diciamo) un rubinetto freddo è aperto completamente? Presumo che la portata sia di circa 1 gpm .

Il motivo per cui lo chiedo è che il nostro regolatore di pressione è stato sostituito di recente, ma stiamo ancora riscontrando notevoli cali di pressione. La pressione di ingresso è vicina a 100 psi (non l’ho misurata esattamente), quindi mi aspetto che impostandola su 60 psi ci dovrebbe essere una pressione di sorgente sufficiente per sostenere 60 psi abbastanza costanti anche con un po’ d’acqua che scorre. Quanto devo aspettarmi di vedere sotto i 60 psi?


Risposta 1, autorità 100%

Ci sono troppe variabili coinvolte; non è proprio possibile dare una risposta specifica. È possibile determinare una risposta alla propria situazione determinando il materiale e la lunghezza del tubo della linea di alimentazione principale, verificando la presenza di quantità eccessive di gomiti (cioè più di un paio) e quindi consultando una tabella delle perdite di carico. Ad esempio, il sito Web di Engineering Toolbox ha tali tabelle per SCH 40 PVCe Tubi in rame di tipo K, L e M. Tabelle simili possono essere trovate per PEX, HDPE di dimensioni IPS o CTS e altri materiali per tubi.

In tutta onestà, però, probabilmente puoi fare abbastanza bene usando uno dei tavoli per tubi in rame anche se la tua linea di alimentazione è di un altro materiale. Ad esempio, Engineering Toolbox fornisce un grafico per il rame di tipo K. La quinta linea viola da sinistra è per una dimensione di 3/4″. Scegliendo un punto arbitrario sulla linea, vediamo che la perdita di pressione prevista è di circa 0,1 psi/ft a un flusso di 9 GPM. Se avessi una linea di alimentazione di 100 piedi, lo faremmo aspettarsi una perdita di 10 psi con un flusso di 9 GPM. Una pressione statica di 100 psi e una perdita di 10 psi durante il flusso dovrebbero fornire molta pressione residua affinché il regolatore sia in grado di mantenere un setpoint di 60 psi all’interno della casa.

Se così non fosse, la prima cosa che potresti fare per indagare è installare manometri prima e dopo il regolatore. Sarai in grado di vedere le pressioni statiche e dinamiche su entrambi i lati del regolatore e determinare immediatamente se hai una caduta di pressione eccessiva nell’alimentazione, attraverso il regolatore o, eventualmente, nell’impianto idraulico a valle della casa.

In teoria un regolatore dovrebbe mantenere costante la sua uscita nonostante le fluttuazioni della portata o della pressione di alimentazione. In pratica non sarà perfetto. Cambiamenti improvvisi nel flusso faranno sì che la pressione di uscita del regolatore superi o scenda leggermente (forse alcuni psi suppongo), e un flusso costante più elevato può anche causare un leggero abbassamento della pressione di uscita del regolatore. Ogni regolatore è valutato per una specifica quantità di flusso; al di sotto di questo limite dovrebbe regolare abbastanza bene. In tutti i casi, se la pressione di alimentazione scende troppo vicino all’impostazione di uscita, o addirittura scende al di sotto di essa, si perde tutta la regolazione e la pressione di uscita diventa uguale all’ingresso meno una quantità semicostante.