Quali sono le connessioni corrette per un interruttore Murray MP215AFC per un’unità A/C divisa

Mi sembra di imbattermi in una risposta mai trovata sul cablaggio di questo interruttore AFC combinato 240 a 2 poli.

Ho un’unità Split cablata L1 e amp; L2 con una massa posteriore al pannello secondario non un neutro. L’interruttore richiede una connessione del pannello neutro per il filo bianco arrotolato. Richiede anche L1 & L2 da agganciare all’interruttore. Sono tutto a posto con questo, ma vuole che il CARICO neutro dall’unità A/C torni al carico neutro dell’interruttore che non ho.

Non sto usando un neutro, ma sto usando un ritorno a terra che è stretto alla barra del bus di terra del pannello. Non riesco a vedere il collegamento a terra di ritorno alla connessione Load Neutral dell’interruttore. Non ha senso per me.

Le informazioni di Murray sembrano indicare di lasciare vuota la connessione del neutro del carico e mantenere la terra dell’aria condizionata sulla massa del pannello. Nessuno è stato in grado di chiarirlo. So che le regole AFCI potrebbero non essere applicabili ai circuiti a 240 V, ma voglio proteggerlo comunque. Ho trovato un interruttore GE simile che NON ha un ritorno del carico neutro sull’interruttore, ma voglio solo sentirlo da un esperto.


Risposta 1, autorità 100%

Usa tutti i terminali di cui hai bisogno. Ad esempio, se si utilizza questo interruttore su un circuito a 120 V, collegare il neutro e uno caldo* e lasciare l’altro caldo vuoto. Se si utilizza solo un circuito a 240 V, sì, è sufficiente collegare gli hots e lasciare il neutro vuoto. 0 corrente scorrerà e il dispositivo calcolerà correttamente le correnti differenziali (per la sua funzionalità GFCI).

C’è un asterisco. L’AFCI ha bisogno del neutro per alimentarsi. Quindi devi collegare il codino neutro. Lo abbiamo capito aiutando un residente filippino a configurare la protezione GFCI per alcuni circuiti del bagno; usano attrezzature in stile nordamericano ma con omesso il neutro. In quel caso abbiamo dovuto aggiungere un piccolo trasformatore per sintetizzare un punto centrale a 120V (quasi neutro) per alimentare gli AFCI. Non abbiamo potuto usare ground perché neutrale non è ground.

È positivo che tu ti renda conto di non usare in modo improprio la terra per riempire il terminale vuoto nell’interruttore. Se avessi collegato la massa sia alla barra di massa che al neutro di CARICO, sarebbe scattato. Se avessi collegato la terra SOLO all’interruttore, la corrente di guasto verrebbe instradata in modo errato attraverso l’AFCI causando un’impedenza troppo alta per lo scatto rapido dell’interruttore e la sezione GFCI di questo AFCI vedrebbe quella corrente di guasto come corrente normale, interrompendo GFCI. Quindi sono felice che tu abbia avuto il buon senso di non farlo.

Per riferimento, neutrale non è terra, hanno lavori completamente diversi e impigliarli/confonderli interrompe i loro compiti di sicurezza. La confusione sorge spesso perché le persone vedono il vincolo equipotenziale neutronel pannello principale, e questo legame è spesso fatto in modo informale, ad es. con motivi e neutrali che vanno allo stesso bar. Non lo vedrai mai in un pannello che faccio; Preferisco le obbligazioni su cui posso mettere una pinza amperometrica.


* aspetta cosa? Che cosa? Usa questo interruttore su un circuito a 120V!?? Sì, è possibile utilizzare un interruttore da 240 V per alimentare uno o due circuiti indipendenti da 120 V. In effetti, quando le persone hanno bisogno di un circuito da 30 A/120 V, consiglio di utilizzare un interruttore da 30 A/2 poli, perché hanno molte altre applicazioni e un 30 A/1 polo non ha quasi alcun uso pratico.


Risposta 2

Hai ragione

Per gli AFCI Siemens/Murray (così come Square D ed Eaton), li colleghi allo stesso modo di un interruttore GFCI, poiché internamente hanno un’eredità GFCI significativa e infatti possono e scatteranno su un grave guasto a terra .

Quindi, per un carico solo a 240 V come il tuo A/C, collega la treccia neutra alla barra neutra, gli hots ai capicorda a caldo, la terra alla barra di messa a terra e lascia il capocorda neutro del carico scollegato.