Quale attrezzatura di sicurezza è la migliore per i test multimetro in tempo reale su 240 V?

Se devi testare un interruttore con un multimetro e stai lavorando in una scatola di interruttori sotto tensione con 240v, qual è la migliore attrezzatura di sicurezza da usare (es: guanti, scarpe, scudo, ecc.)? Non sembra corretto lavorare con quelle piccole maniglie di piombo multimetro a mani nude, ma la maggior parte degli appaltatori sembra non avere problemi a farlo. Sono eccessivamente paranoico o c’è un modo migliore?


Risposta 1, autorità 100%

L’attrezzatura più importante è il multimetro giusto.

Se stai lavorando al tuo pannello, vuoi CAT IIIo superiore.

https://en.wikipedia.org/wiki/Measurement_category

Questi in genere sono dotati di sonde antiscivolo che ti aiuteranno un po’ a sentirti sicuro.


Risposta 2, autorità 100%

Ti servirà sicuramente il misuratore giusto

La cosa più importante quando si sondano i circuiti di rete è usare il misuratore corretto, come allude Jason. Avrai bisogno di un misuratore CAT III/300V se vivi in ​​un appartamento o appartamento dove non hai alimentatori o circuiti di derivazione che si estendono a lampioni, annessi o simili; se hai dei cavi interrati nel tuo cortile con cui devi lavorare, dovrai portarli a CAT IV/300V. Inoltre, questa valutazione deve essere supportata da test indipendenti e dalla provenienza fornita da listinge labeling; molti misuratori di livello inferiore affermano di avere una classificazione CAT III, ma non si avvicinano alla conformità agli standard IEC 61010 richiesti per questo.

Oltre a ciò, si tratta principalmente di procedere lentamente e con attenzione, in modo da poter pensare in anticipo a ciò che stai facendo e quindi tenere le dita lontane dalle parti piene di energia. Se si dispone di attacchi a coccodrillo per le sonde, è possibile utilizzare una procedura di “spegnere l’alimentazione, impostare la misurazione, riaccendere l’alimentazione, eseguire la misurazione, spegnere nuovamente l’alimentazione”, ma potrebbe essere problematica in termini di ricordare cosa l’ultima volta che hai fatto con l’interruttore. Ovviamente, se stai provando a testare la vitalitàdi un circuito con un multimetro, ti consigliamo di controllarlo prima su un circuito noto per assicurarti che non mentirà e dirti che l’alimentazione è spenta quando non lo è.


Risposta 3, autorità 50%

Oltre alle risposte CAT3/4, vorrei aggiungere che in molti casi potresti non aver bisogno di un multimetro.

Se tutto ciò che vuoi fare è determinare/testare se un circuito è sotto tensione, puoi utilizzare un misuratore di tensione senza contatto:

inserisci qui la descrizione dell'immagine

Con una mano tieni il tester e premi leggermente la punta contro un filo di linea o una vite/terminale e emetterà un segnale acustico quando è attivo/caldo. La punta è isolata, non metallica e non c’è contatto elettrico.

E se hai bisogno di sapere se è 120V rispetto a 240V e/o vuoi assicurarti che il neutro faccia un circuito, ad es. in un punto vendita puoi utilizzare un tester 120/240:

inserisci qui la descrizione dell'immagine

Questo dispositivo ha due luci, una per indicare 120V e un’altra per indicare 240V.

Un multimetro è ottimo per misurare la tensione e/o la corrente -piuttosto che per determinare se la linea è calda-, ma viene giustamente con alcune preoccupazioni sulla sicurezza e richiede un po’ più di attenzione, come sembra tu sappia.


Risposta 4

Il miglior equipaggiamento di sicurezza è il tuo cervello. Finché non tocchi nulla che non dovresti, andrà bene. E poiché sembri così preoccupato per questo, significa che sarai estremamente attento quando lo fai. Fallo e basta e non toccare nulla. Non è davvero così difficile non toccare gli autobus.