Qual ​​è il modo migliore per installare i materassini isolanti in una soffitta?

Per quanto ne sappiamo, l’attico è disposto in questo modo: prima c’è il soffitto del 2° piano, poi il materiale che si trova proprio sopra, poi i travetti della soffitta, poi c’è del compensato inchiodato ai travetti, creando un deposito zona in soffitta. Ci sono un paio di tagli nel compensato per le luci da incasso nella camera da letto al piano di sopra, e da quello che posso dire, c’è una quantità minima di isolamento tra i travetti (tra il pavimento in compensato e il soffitto del 2° piano. È sicuramente non completamente riempito di isolamento, c’è anche una grande quantità di spazio d’aria tra i travetti. Stimerei che i travetti siano alti circa 6 pollici.

È efficace stendere le mazze sopra il compensato? Molto probabilmente avrei optato per le mazze R-19 e lo avrei fatto in due strati, ad angolo retto l’uno rispetto all’altro. Questo aiuterà o esiste un modo più efficace per farlo che non implichi l’eliminazione di tutto il compensato?


Risposta 1, autorità 100%

Dato che sei nella zona 4, l’R-38 è un livello di isolamento ragionevole. Questo non ci dice quanto sia un problema la mancanza di barriera al vapore. È un problema minore nei climi secchi. Quello che fa una barriera per te è prevenire la condensazione dell’umidità all’interno dell’isolamento, riducendo notevolmente il suo valore isolante. Hai mai notato come le vittime di ipotermia si siano invariabilmente bagnate? Sfortunatamente, installarne uno correttamente può essere molto difficile (leggi: costoso). A quanto pare, il compensato funge in qualche modo da barriera, a seconda della sua costruzione. Pertanto, potresti dover concentrarti solo su lacune e aperture.

Un’altra possibile barriera al vapore è un buon rivestimento pesante di vernice in lattice sul soffitto. Potresti già averlo! A dire il vero, il modo migliore per isolare sarebbe rimuovere il compensato e soffiare l’isolamento necessario. Questo viene sigillato bene attorno a tutti i travetti e altri dettagli e fa un uso efficace di quel poco di isolamento già presente. Tuttavia, potrebbe non valere la pena.

Puoi comunque ottenere un buon lavoro di isolamento sovrapponendolo a strati come suggerisci. Lo svantaggio è che lo spazio morto sotto il compensato diventa effettivamente parte del tuo spazio condizionato, diminuendo notevolmente il valore di ciò che c’è. Anche un soffitto in gesso da solo vale qualcosa. E hai aumentato il volume della storia principale che stai riscaldando del 5-6%. Un altro problema con questo approccio è che il compensato diventa la tua barriera al vapore. Quali sono le ramificazioni della condensazione dell’umidità sul lato inferiore? C’è una scarsa circolazione dell’aria, quindi non si asciugherà facilmente. Potrebbe essere la causa di una colonia di muffe che prende piede, il che può avere gravi conseguenze per la salute. Oppure potrebbe non essere un problema se ti trovi in ​​un clima secco.

Ovunque tu vada, cerca di assicurarti che ciò che passa come una barriera al vapore sia il più completo possibile. Assicurarsi che le lampade da incasso non siano isolate e che nessun isolamento venga a contatto con le lattine. Può sembrare più efficiente coprirli, ma aumenterai notevolmente la possibilità che si surriscaldino e accendano un incendio. L’isolamento è poco buono se la tua casa va a fuoco! Proprio per questo motivo un soffitto veramente efficiente non ha apparecchi di illuminazione da incasso. Nota che ci sono presumibilmente partite classificate per essere coperte, ma non credo di averne mai visto uno.