Puoi usare una pompa di calore per il radiante idronico?

Voglio elettrificare il riscaldamento di casa mia.

E’ riscaldata da un sistema radiante idronico, alimentato da una caldaia a propano. Un altro circuito dalla caldaia riscalda un serbatoio di accumulo di acqua calda. La superficie totale coperta dal calore radiante è di circa 100 mq. È ragionevole fare tutto questo invece con una pompa di calore? (Escluderei una caldaia a resistenza elettrica come troppo inefficiente: l’elettricità è relativamente costosa nella mia zona.)

Ho anche già installato un sistema AC mini-split. Sarebbe possibile farlo funzionare dalla stessa unità esterna dell’apparecchiatura di riscaldamento? (Non voglio usare il mini-split stesso per il riscaldamento: ho soffitti alti e l’aria calda delle unità interne non raggiunge davvero la metà inferiore della stanza.)

Il clima è zona di rusticità 5b, anche se in pratica non scende sotto i 10 gradi. Non ho idea se una pompa di calore geotermica sia fattibile sul mio sito.

Nota, non ho intenzione di fare nessuno di questi lavori da solo. Voglio solo essere ben informato su quali sono le mie opzioni mentre inizio a cercare installatori.


Risposta 1, autorità 100%

È certamente possibile: se puoi convincere qualcuno nella tua zona a installarlo e manutenzionarlo, e se te lo puoi permettere, sono due domande completamente diverse.

Le pompe di calore ad ariaprogettate per questo possonofunzionare in modo efficiente al di sotto di 0 °C: molti mini split si qualificano e poche unità intere, per qualsiasi motivo. In quanto tali, funzionano bene anche a 10F di cui hai bisogno.

Le pompe di calore tradizionali (che sono per lo più condizionatori d’aria) fanno davvero cagare circa 30F come commenta Lee Sam, ma c’è una tecnologia migliore disponibile se riesci a trovare un rivenditore e sapere cosa sei cercando.

Gli aria-aria per i climi freddi sono generalmente molto più efficienti nel raffreddamento, come bonus.

Portare quel calore nell’acqua è una bestia molto più volubile: ci sono alcune aziende che producono pompe di calore aria-acquae almeno una di queste è un’azienda canadese che afferma di operare per -25F – ma non hanno rivenditori nella mia zona e l’auto-importazione di un sistema senza un addetto all’assistenza o un rivenditore disponibile era un ponte troppo lontano per i miei gusti. Così ho acquistato un sistema minisplit aria-aria per climi freddi con un rivenditore di assistenza nella mia zona. Per il momento, la tubazione idronica nella mia lastra è inattiva. Probabilmente installerò una caldaia a legna prima o poi.

La pompa di calore acqua-acqua (pompa di calore idronica geotermica)sembra essere un po’ più comune, ma la sorgente geotermica tende ad avere costi di installazione elevati (costi di esercizio relativamente bassi, tuttavia, a causa di una fonte stabile di temperatura non variabile da cui lavorare.) O ci vogliono molti scavi o perforazione di un paio di pozzi, e questo è redditizio. Se questo non è un problema, è probabilmente il modo migliore per farlo e sicuramente l’opzione da pompa di calore a idronica più ampiamente disponibile.

Il tuo mini-split è un sistema a sé stante e molto probabilmente non può essere combinato con nessun altro sistema, in particolare uno aria-acqua. Potrebbe essere possibile ma probabilmente non fiscalmente sensatoutilizzare un’unità esterna più grande del suo marchio in grado di ospitarla e teste aggiuntive, ma non sono a conoscenza di nessun produttore che offra una versione aria-acqua di quel tipo di configurazione.

La soluzione comune e normale ai soffitti alti e alla distribuzione del calore invernale consiste nell’utilizzare dei ventilatori per spostare l’aria calda dal soffitto verso il basso durante la stagione di riscaldamento.

Gli “scaldacqua a pompa di calore” nei climi gelidi dipendono dal calore della casa in inverno, poiché nessuno di quelli di cui sono a conoscenza può funzionare con una fornitura d’aria esterna sotto lo zero. Quindi fanno risparmiare un po’ sull’aria condizionata in estate, ma fanno lavorare di più il tuo impianto di riscaldamento durante l’inverno (anche se è anche una pompa di calore).

Se l’elettricità è relativamente costosa rispetto al propano nella tua zona, è improbabile che apportare questa modifica ti ripaghi o potrebbe anche costarti di più per l’esecuzione.

[…e le solite cose noiose che nessuno vuole fare perché non è così sexy come un sistema completamente nuovo – se guardi il tuo tetto e hai i ghiaccioli, hai bisogno di più isolamento. L’isolamento e la tenuta dell’aria tendono ad essere il miglior rapporto qualità-prezzo per risparmiare sul riscaldamento: anche se si ottiene un sistema completamente nuovo, meno rifiuti rende anche meno costoso il funzionamento.]