Posso collegare un sottopannello a una linea 220 esistente che non è in uso?

Quando la nostra casa è stata costruita, hanno inserito una linea 220 per le future attrezzature per piscine. L’attrezzatura della piscina è finita dall’altra parte della casa, quindi questa linea termina in una scatola inutilizzata. Voglio collegare un pannello secondario di questa linea per far funzionare alcuni circuiti per un paio di cose nel cortile: illuminazione esterna, irrigatori e luci/ventilatori/recipienti per la nostra cucina all’aperto. La linea 220 è 8/3 con terra, proveniente da 2 interruttori a ponte da 50 ampere nella parte principale. Sto guardando un pannello da 125 amp con 6 spazi (so che più spazi è sempre meglio, ma al momento ho intenzione di utilizzare solo 2 o 3 spazi, quindi avrò alcuni punti liberi se mi viene in mente qualche necessità futura per un circuito). Posso semplicemente collegare questa linea 220 a un pannello secondario?


Risposta 1, autorità 100%

Sì, potresti seguire il tuo piano, ma la maggior parte di noi suggerirà caldamente un pannello più ampio. Come per i circuiti esterni, tutto richiederà la protezione GFCI. Se la posizione della scatola o del pannello è esterna, il pannello dovrà essere classificato 3R (per uso esterno).
Ma sì, puoi fare come hai pianificato.
Se il pannello non si trova sulla casa sarà necessario un elettrodo di messa a terra aggiuntivo.