Perché non ci sono valvole di intercettazione dell’acqua per ogni stanza?

Oggi ho avuto un problema con un chiodo che attraversava una linea di alimentazione dell’acqua in un bagno. Mi sono chiesto se c’è un motivo pratico o tecnico per cui non ci sono spegnimenti tipicamente specifici per la stanza tra lo spegnimento principale e gli spegnimenti degli infissi? Sembra sciocco chiudere tutta la casa per un buco stenopeico, ma non c’era davvero un’opzione migliore.

Chiedo solo per curiosità di vedere se ci sono idraulici là fuori.


Risposta 1, autorità 100%

Questo è il risultato della costruzione nel modo più efficiente (economico) possibile e non c’è quasi bisogno di valvole ambiente.

In primo luogo, l’efficienza:

  • Le valvole sono più costose dei tubi. Valvole aggiuntive significano più costi di manodopera.
  • Se le valvole devono essere posizionate centralmente, sono necessarie più tubazioni perché ciascuna “zona” dovrà essere gestita in casa invece di diramarsi da una tubazione condivisa. Tubo extra significa più costo della manodopera.
  • Se le valvole non sono posizionate centralmente, devono essere posizionate in un luogo accessibile per essere utilizzate. Ciò significa o progettare uno spazio per loro o posizionarli in un posto che non sia d’intralcio. Lavori di progettazione extra e tubi aggiuntivi significano più costi di manodopera.

In secondo luogo, è poco necessario installare le valvole in anticipo:

  • In caso di emergenza, chiudere l’acqua in casa per un paio d’ore (o un giorno) in attesa di un idraulico (o di una corsa dal negozio di ferramenta) è un inconveniente che la maggior parte delle persone può gestire.
  • Le perdite più comuni sono sugli infissi, non nei tubi. Ogni dispositivo di solito ha il proprio spegnimento.
  • Se hai bisogno di una valvola per facilitare una ristrutturazione mentre la casa è occupata, è facile pianificare di chiudere brevemente l’acqua alla casa per installare una valvola locale.

In sintesi, le spese per valvole, tubi e manodopera extra non valgono la pena, soprattutto dal punto di vista di un costruttore, dove una piccola riduzione del costo per casa costruita si traduce in un grande risparmio complessivo.


Risposta 2, autorità 72%

Il Viega Manabloc è un esempio di sistema in cui un collettore a valvola centrale utilizza un tubo dedicato per ogni apparecchio della casa, come accennato nel commento di BillDOe.
immagine del collettore Viega Manabloc

In alcune case degli Stati Uniti non è difficile dividere la casa in almeno due zone. Tipicamente il servizio idrico entra in uno spazio non finito “ripostiglio” dove si trova anche lo scaldabagno. Ci saranno alcuni tee e tubi dell’acqua che si dirigono in direzioni diverse verso il bagno principale, la cucina, altri bagni, ecc. Questi tubi potrebbero essere tagliati e le valvole inserite in modo che l’acqua possa essere chiusa in modo piuttosto selettivo.

A casa mia ho riconfigurato l’impianto idraulico del ripostiglio. Ho la cucina e il bagno nel seminterrato su una coppia di valvole (una ciascuna per il caldo e il freddo) e la lavanderia e gli altri bagni su una coppia diversa. Questi sono disposti ordinatamente accanto allo scaldabagno. Questo mi ha permesso di rimandare la sostituzione della chiusura sotto ogni lavandino e wc, che sembrano sempre bloccati e/o corrosi al punto da non poter essere spenti quando è più necessario.

Non è così fine come l’approccio multiplo, ma le riparazioni di routine dell’impianto idraulico sono molto meno stressanti quando almeno un bagno in casa rimane funzionante!

Ora, per rispondere effettivamente alla tua domanda. È costato meno di 100 dollari in parti e diverse ore di lavoro per apportare quel cambiamento a casa mia. Fare il lavoro in questo modo durante la costruzione originale costerebbe quasi altrettanto. Non succede perché l’acquirente della casa non vuole pagare un extra per questo, il costruttore non vuole pagarlo di tasca propria e l’idraulico non farà questo lavoro premium/extra gratuitamente .


Risposta 3, autorità 44%

Sarebbe difficile installare chiusure d’area nella maggior parte delle residenze, poiché devono essere accessibili per essere utili. Lo scenario migliore è un pannello di accesso nel pavimento o nella parete, il caso peggiore è all’esterno della stanza in una stanza adiacente o in un armadio.

Ancora più schiacciante è il fatto che, per definizione, si troverebbero in luoghi non standard. Mi dispiace per il povero idraulico che deve affrontare un’interruzione chiusa da qualche parte tra l’interruttore principale e quello degli infissi. Se si tratta di una casa appena acquistata, o se la persona esperta non è a casa durante la chiamata di servizio, non la troverai mai.


Risposta 4, autorità 12%

Ci sono, ma di solito non nelle case

Gli edifici commerciali, industriali e multiresidenziali sono quasi sempre dotati di valvole di intercettazione per le prese di pavimento o di unità e per ogni “gruppo” di infissi. Ciò che costituisce un “gruppo” dipende dalla disposizione dell’edificio. Fondamentalmente è un atto di equilibrio progettuale tra l’ampiezza di un’area da chiudere per riparazioni o modifiche rispetto al costo aggiuntivo di valvole, pannelli di accesso e tubazioni aggiuntive.

Le riparazioni e la manutenzione che richiedono l’isolamento dell’acqua in una casa sono relativamente rare e creano inconvenienti solo a un proprietario, quindi queste valvole aggiuntive di solito non sono giustificabili.


Risposta 5, autorità 12%

In Francia è normale. Non solo con piccole valvole di intercettazione per il caldo e il freddo, ma anche per l’alimentazione di servizi igienici, lavatrici, docce per lavastoviglie e scaldabagni.

Ci sono anche collettori vicino alle caldaie elettriche principali e spente, che isolano ogni alimentazione separata. Forse sopra le righe, e il che significa più potenziali perdite, ma comunque utile in occasioni.

Probabilmente è legato al loro pensiero sui circuiti elettrici, dove ogni stanza ha un fusibile/interruttore individuale, a differenza del Regno Unito, dove la rete ad anello è la situazione normale.


Risposta 6, autorità 6%

Questo dipende molto dallo stile della casa e dalla planimetria. Ad esempio:

  • La mia casa precedente era una casa di città a 3 piani con cucina, ripostiglio e bagno di servizio al 1° piano e bagni completi al 2° e 3° piano. Come con la maggior parte dei design moderni, tutte le stanze con servizio idrico sono state impilate su un’altra per ridurre al minimo la quantità di impianto idraulico che deve essere eseguito. Cercare di suddividere il servizio idrico per stanza o per piano in quella casa sarebbe un’idea terribile perché tutte le linee continuerebbero a passare attraverso le stesse aree delle stesse pareti.

    1. Non puoi vedere le linee all’interno dei muri, quindi non avresti idea di quale sia danneggiato e non hai idea di quale stanza spegnere.

    2. Ci sarebbe il rischio che una linea sia gravemente danneggiata da una grossa perdita mentre una linea adiacente abbia una perdita minore. Chiudere solo la linea con la perdita più grande e più evidente farebbe sembrare che sia sotto controllo, ma ci sarebbe ancora acqua che scorre nello spazio della parete dalla seconda perdita più piccola. Dovresti comunque chiudere tutta la casa per assicurarti che non ci siano perdite.

    3. Se raddoppi il numero di linee che attraversano un’area del muro, raddoppi le possibilità di colpire una linea mentre colpisci un chiodo in quell’area del muro. Tripla il numero di linee, triplica le possibilità di colpire una linea. Ecc.

  • Attualmente vivo in una casa ranch a un piano con 2 bagni completi a un’estremità e una cucina, un ripostiglio e un bagno di servizio all’altra. Ci sono 2 zone molto evidenti e poiché il ripostiglio è verso il centro della casa non c’è mai alcun dubbio a quale zona appartenga una linea di galleggiamento. Con questo layout sarebbe stato sciocco noninserire valvole di alimentazione per controllare le 2 zone in modo indipendente.

Tutto questo parlare di più valvole e linee d’acqua è in realtà solo una distrazione dal vero problema qui: hai piantato un chiodo attraverso una linea d’acqua. Che tu abbia 1 set di linee o 5 set di linee, stai comunque spendendo tempo e denaro per tagliare un muro, riparare una linea di galleggiamento e fare tutte le pulizie necessarie. Nelle aree con spazio aperto, le linee dovrebbero essere leggermente sciolte, quindi se un chiodo passa, spingerà le linee da parte anziché perforarle. Nei punti in cui le linee non possono deviare. come quando si passa attraverso un montante a muro, dovrebbe esserci una piastra metallica di bloccaggio per proteggere le linee. Con una corretta installazione, le possibilità di danneggiarne una con un chiodo dovrebbero essere molto ridotte.


Risposta 7, autorità 3%

Qui nel Regno Unito trovi comunemente un rubinetto in cucina per l’alimentazione del freddo a tutto tranne che al lavello, nell’armadio sotto il lavello (a volte anche il caldo, ma la maggior parte degli elettrodomestici sono riempiti a freddo solo in questi giorni).

Immagino che ciò sia dovuto al fatto che se un elettrodomestico come una lavatrice o una lavastoviglie perde leggermente, non è immediatamente evidente quale elettrodomestico. Inoltre, raggiungere la valvola di servizio di solito significa estrarre l’apparecchio da sotto il piano di lavoro e poi strisciare dietro di esso, il che potrebbe essere al di là della forza o dell’agilità di alcuni capifamiglia. Ti dà la possibilità di spegnere facilmente gli elettrodomestici senza finire con una casa inabitabile senza acqua.

È stata una manna dal cielo quando il mio vicino al piano di sotto mi ha detto che aveva l’acqua che gli gocciolava dal soffitto. Non era un elettrodomestico difettoso. Si è scoperto che un roditore si era infilato sotto il pavimento e aveva masticato il tubo dell’acqua fino agli elettrodomestici. Ho dovuto smantellare metà della cucina per sistemarlo, ma fortunatamente avevo ancora un lavandino e un bagno mentre tutto veniva risolto. A proposito, controlla sempre se il tuo assicuratore esclude i roditori che masticano tubi o fili prima che accada: se lo fanno è costoso.


Risposta 8

La tradizione non è farlo; È difficile far cambiare appaltatori o idraulici. Quando ho redatto i piani della mia casa ho messo una valvola in ogni punto di utilizzo dell’acqua (non hai bisogno di ogni stanza). Sebbene fossi lì per la maggior parte della costruzione, mi mancava il fatto che gli idraulici non avessero inserito valvole di intercettazione per vasca/doccia. Ne ho bisogno ora, è molto scomodo chiudere tutta la casa. Il mio spegnimento richiesto all’ingresso E all’uscita degli scaldacqua è stato utile. Allo stesso modo, i corniciai vogliono porte da 24 pollici nei bagni; ne ho supervisionato una e ho ottenuto la porta da 36 pollici mostrata nel disegno. Ho perso il secondo e ho dovuto togliere i corniciai da 24″ e inserire un’apertura approssimativa di 28″ dopo che i corniciai se ne sono andati.