Perché le persone di servizio HVAC non vogliono usare sensori di temperatura esterna per aumentare l’efficienza?

Qui nella Virginia centrale, la maggior parte delle case utilizzano pompe di calore con calore ausiliario elettrico. Ho chiesto a diversi appaltatori diversi sull’installazione di termostati esterni sulle mie unità a 1) Disabilitare l’uso del calore ausiliario sopra una temperatura esterna impostata e / o 2) Arrestare il compressore esterno dal correre sotto una temperatura esterna impostata. Nessuno che parlo di pensare di una buona idea o non lo ha fatto prima.

Guardando gli schemi e esaminando il cablaggio attuale sembra abbastanza semplice e le parti sono molto economiche. Sembra correre il compressore quando è troppo freddo per fare il suo lavoro e gestire le costose strisce di calore elettriche quando il compressore è molto più efficiente e in grado di fare il lavoro sembrano semplicemente un sacco di energia sprecata.

Ci sono produttori che producono controlli del termostato all’aperto progettati per fare esattamente quello che sto cercando e può essere acquistato presso la mia fornitura di HVAC locale. (Un esempio: TPI # LRD100A)

La mia domanda è perché non vorresti fare questo? Ci sono illustrativi che non vedo? (oltre al possibile comfort personale)


Risposta 1, Autorità 100%

Quando viene installata una pompa di calore, dovrebbe essere impostata per accendere le strisce di calore elettriche quando scende al di sotto del punto in cui la pompa di calore è più efficiente. Ciò è calcolato sulle prestazioni delle unità che dovrebbero essere specificate in base alla temperatura prevista prevista (grattata) più bassa per la tua area. Se si utilizza il compressore, lo sbrinerà in base a un programma temporale o, su modelli più efficienti, quando rileva la bobina esterna è troppo fredda e deve essere scongelata. Quando lo fa, spegne la ventola esterna e inverte il flusso del refrigerante in modalità raffreddamento. Attiva le strisce di calore per mantenere l’aria dentro la corsa calda. Quando raggiunge una temperatura impostata o dopo un determinato periodo di tempo, tornerà in modalità riscaldamento.
Ci hanno mostrato questo nella mia classe di tecnica HVAC residenziale l’anno scorso. Dovrebbe fare tutto ciò che vuoi. Tutto in un unico controller di sbrinamento della pompa di calore di ricambio universale con i sensori inclusi può essere impostato per la domanda o gli sbrinti temporizzati. https: //Climate.emerson.com/Documents/47D01U-843-Universal-Heat-Pump-Defrost-Control-Specs-en-us-1569854.pdf circa $ 81 su Amazon.


Risposta 2

L’unico luogo che ho vissuto dove avevo una pompa di calore ha avuto un auto-stop sul compressore in modo che non venga corretto sotto i tempi di congelamento. Se la temperatura è diminuita mentre il compressore era in esecuzione, sentiresti un suono sibilante quando si spegne.

Sono cresciuto con il calore del gas quindi c’era sempre aria calda che soffia indipendentemente dalla temperatura esterna. L’ho menzionato al ragazzo dell’Hvac e collegava il calore ausiliario per dare un calcio ogni volta che il sistema è stato avviato. In questo modo non ho dovuto prestare attenzione alla temperatura esterna e sapere quando scorrere l’interruttore.

facendolo in questo modo, davvero non ho notato molto cambiamento alla bolletta di potenza poiché il sistema eseguirebbe cicli leggermente più brevi.

Forse questo potrebbe essere fatto per il tuo.


Risposta 3

Ho avuto un termostato del nido alla mia ultima casa e fa esattamente quello che stai suggerendo. Poiché utilizza il Wi-Fi, non è necessario un sensore esterno – ottiene la temperatura da Internet. I setpoint in cui blocca il calore AUX (sopra una certa temperatura) e il compressore (sotto una certa temperatura) sono regolabili. Quindi se non vuoi quella caratteristica, impostarli su estremi.