Isolamento consigliato per seminterrato finito

Sto pensando di finire il mio seminterrato e ho letto MOLTO materiale là fuori sul modo migliore per isolare (vivo nel nord-est, valore R della regione 5). Mi sembra di aver letto così tanto che ora sono confuso su quale sia la mia migliore opzione.

Inizialmente stavo per inserire rotoli isolanti in fibra di vetro r-13 rivestitifissati tra i montanti del mio muro. Non avrei avuto una barriera al vapore in plastica, perché non volevo intrappolare l’umidità.

Sto uscendo di 3″ dal mio muro di fondazione in blocchi di cemento, principalmente per consentire ai muri di respirare un po’ di più.

Ora sto leggendo, tuttavia, molte persone stanno schiaffeggiando l’XPS direttamente sul muro di cemento con un adesivo da costruzione.

La mia domanda è: dovrei abbandonare i miei piani precedenti e andare con le cose XPS? Argomenti fatti su siti come questooffrono ragioni per vai XPS. Tuttavia, mentre l’umidità estiva nel mio seminterrato può arrivare fino al 68%, ho pensato che avere un deumidificatore e un flusso d’aria ben distribuito avrebbe attenuato i problemi.


Risposta 1, autorità 100%

Ho finito la mia cantina alcuni anni fa e ho fatto molte ricerche prima di iniziare. Il codice qui (in Ontario) dice che hai bisogno di R-12 con isolamento del batt, una barriera al vapore e carta catramata dietro i batts ma solo, credo, 3′ sotto il livello.

Da tutto ciò che ho letto, questo è il modo sbagliato di farlo. Dovrei anche menzionare che quando abbiamo costruito la casa nel 2006, era isolata esattamente in questo modo, solo senza muro a secco nel seminterrato. Ho deciso di togliere la barriera al vapore e di togliere i pipistrelli, e c’era già qualche fungo o muffa che iniziava a crescere sui muri del seminterrato dietro i pipistrelli. La mia opinione è che il codice sia sbagliato.

C’è un addetto ai lavori domestici qui intorno di nome Mike Holmes, e non piace a tutti, ma in genere si tratta di “fare le cose bene”. Ha sostenuto la schiuma spray o, in sostituzione, l’uso di XPS. Mi sono anche imbattuto in un sito web chiamato Building Science. Aveva alcune buone informazioni pubblicate confrontando i batuffoli con barriera al vapore rispetto alla schiuma spray o all’XPS e hanno mostrato chiaramente una schiuma migliore. Hanno anche fornito un’ottima spiegazione del perché…

Un’efficace “barriera all’aria” è più importante di una barriera al vapore. La schiuma spray, o XPS molto ben sigillato, è un’efficace barriera d’aria, quindi l’aria umida dall’interno non può mai entrare in contatto con la parete fredda del seminterrato dietro di essa, quindi non si può formare condensa. La schiuma è anche resistente all’umidità. L’aria può entrare in contatto solo con la parte superiore della schiuma, a temperatura ambiente interna, quindi non si condensa. Inoltre, la natura a cellule chiuse della schiuma consentirà all’umidità nel muro di spostarsi (molto lentamente) verso l’interno, dove evaporerà nella stanza. Per questo motivo, hanno sottolineato che è importante nonavere una barriera al vapore sopra la schiuma.

L’idea è: il cemento è bagnato e non importa essere bagnato. La schiuma deve tollerare l’umidità e impedire all’aria umida all’interno di entrare in contatto con qualsiasi cosa al di sotto del punto di condensazione. Lascia asciugare il muro all’interno, per evitare che l’umidità si accumuli nel muro.

Ho optato per la schiuma spray, inclusa nelle intestazioni, che mi ha fatto risparmiare un’enorme quantità di tempo. Sono stati fatti in 2 ore. La cosa principale con la schiuma spray o l’XPS è che è necessario coprirlo con qualcosa che abbia una valutazione di bruciatura di 15 minuti. In genere si tratta solo di cartongesso, ma non saresti in grado di lasciare la schiuma esposta. Ho pareti in cartongesso ma un controsoffitto nel seminterrato, quindi la schiuma spray nelle intestazioni non è protetta, quindi l’ispettore mi ha fatto mettere sopra l’isolamento Roxul, per fungere da barriera antincendio di 15 minuti. Ha detto che il codice richiede tecnicamente ancora una barriera al vapore, ma non ero d’accordo, abbiamo avuto una breve discussione e in pratica ha detto “certo, OK”.

Ho anche usato 1 pollice di XPS sul pavimento, sigillato con del nastro adesivo e poi del compensato.

Sono passati circa 4 anni e sono molto contento del risultato. È uno spazio confortevole.


Risposta 2

Non farei affidamento su un deumidificatore. (Cosa succede se ti dimentichi di accenderlo o ti muovi?) Qualche anno fa la raccomandazione sarebbe stata di installare un isolamento in ovatta. Ora sono tavole rigide. Ai falegnami piace mantenere il nuovo muro di intelaiatura in legno a circa 2,5 cm dal muro di cemento nel caso in cui il muro di cemento non sia esattamente a piombo.

Le pareti esterne devono essere “completamente riempite” di isolamento, perché gli spazi dei montanti non sono ventilati. Tuttavia, se è possibile applicare l’isolamento direttamente sul muro di cemento, questo isola l’intelaiatura in legno dal trasferimento di calore attraverso l’involucro esterno ed elimina così il problema del punto di rugiada.

Usiamo applicare un telo di plastica (di solito visqueen trasparente) sul lato interno dei montanti di legno, ma abbiamo scoperto che impedisce ai muri di seccarsi nei mesi estivi. (C’è un ottimo articolo di Johns Manville se cerchi su Google le barriere al vapore.) Oggigiorno vuoi qualcosa con una valutazione permanente di circa 1…

Il cracking è causato dal movimento… potrebbe essere un assestamento o un sollevamento. Controllerei prima la liquidazione, perché è il problema più comune. Dubito che l’incapsulamento abbia qualcosa a che fare con il cracking… solo una coincidenza.