Isola cucina mobile su vinile senza colla

La mia isola della cucina è un piano di lavoro da 66″ x 36″ supportato da due basi da 33″ x 24″, lasciando uno sbalzo di 12″ sul lato lungo.

L’isola pesa almeno 300 libbre a vuoto. Il contenuto aggiungerà altri 150-200 libbre, per un totale di 500-600 libbre.

Il pavimento è in vinile a posa libera.

Sto lavorando per rendere mobile l’isola creando due basi per rotelle realizzate in compensato da 3/4″ o 1″ con 4 rotelle attaccate a ciascuna, quindi per posizionarle sotto ogni base del mobile. Questo è onestamente l’aspetto più pulito che mi viene in mente in modo che la maggior parte delle ruote sia nascosta e in modo che l’isola non si trovi troppo in alto.

Ho scoperto che le rotelle da 4″ sono le dimensioni più comuni online e ne trovo alcune che sembrano essere di gomma o plastica che non si rovinano. Credo che questa sia la strada da percorrere per i pavimenti in vinile, ma non lo sono sicuro se incontrerò un problema con il vinile che vuole “prendere” quando provo a spostare l’isola? In secondo luogo, non sono sicuro se l’isola vorrà muoversi troppo facilmente? Non riesco a immaginare da 500 a 600 libbre, con 8 rotelle, muovendosi senza essere intenzionale.

Qualcuno ha esperienza in merito o ha qualcos’altro da aggiungere? Sto cercando di mantenerlo semplice e non così complicato da non farlo mai! Inoltre, non so in quale altro modo portare le rotelle sotto l’isola senza che siano dolorose per gli occhi.


Risposta 1, autorità 100%

Sono sicuro che il vinile scollato si “appallottolerà” quando si sposta (fa rotolare) il contatore.

Quando facciamo le biblioteche, incolliamo sempre il tappeto o si “appallottolerà” quando spingono i carrelli dei libri in giro.

Farai meglio a trovare un modo per “ancorare” anche il contatore verso il basso. (Quando vengono i miei amici ubriachi, si appoggiano sempre al bancone.) Forse c’è anche una ruota con ventose.