Il nastro in teflon può essere utilizzato su un giunto filettato dietro un muro?

Sto ristrutturando il mio bagno. Ieri sera ho staccato la tavola di cemento dal muro dove passano i tubi per la doccia. Uno dei tubi che porta l’acqua alla doccia era corroso. Dopo un’ulteriore ispezione, ho notato una piccola perdita in un giunto filettato (più o meno dove si trova la manopola dell’acqua calda). Posso semplicemente smontare il giunto, avvolgerlo con del nastro di teflon e rimontarlo? Ricorda, quando avrò ricostruito il bagno, questo sarà dietro la doccia piastrellata, quindi non voglio tornare di nuovo lì. Quanto dovrebbe durare il nastro di teflon?

Consiglieresti di fare anche il lato acqua fredda? Immagino che sia solo questione di tempo prima che anche quello trapeli. Potrebbe anche prenderlo ora, giusto?


Risposta 1, autorità 100%

Vorrei esaminare perchéil tubo era corroso. È stato un guasto galvanico causato dall’unione di rame/ottone con acciaio zincato?

Rimuovere completamente il raccordo e ispezionare/pulire la filettatura. Se la filettatura è danneggiata allora sostituisci la valvola… In effetti potresti comunque sostituire le valvole se sono vecchie e hai il muro smontato. Molte valvole moderne hanno cartucce sostituibili che possono essere sostituite quando si usurano invece di dover sostituire l’intera valvola.

Ma alla tua vera domanda: il nastro di teflon andrà bene se usato correttamente (avvolto nella giusta direzione, non strappato, ecc.). Potresti prendere in considerazione l’utilizzo di nastro ad alta densità.
Per i tubi da incasso mi piace invece usare la droga per tubi. A seconda della natura del giunto (e soprattutto se è tra plastica e metallo o due metalli dissimili ma non reattivi!) puoi utilizzare entrambi:
Prima il nastro adesivo, quindi metti la droga sopra il nastro. Per i raccordi, sia la plastica che l’ottone possono cambiare forma facilmente… la filettatura/serraggio può cambiare la forma in modo che il nastro riempia i vuoti nei fili e la droga lo sigilla.


Risposta 2, autorità 57%

Mi chiedo se la corrosione di cui parli potrebbe essere un accumulo di minerali all’esterno del tubo dovuto alla piccola perdita. Se si tratta di un tubo di rame, dare una sabbia all’area e ispezionare il tubo. Una foto aiuterebbe ulteriormente.

Per quanto riguarda l’uso del nastro di teflon su giunti nascosti nelle pareti: questo è del tutto accettabile ed è una pratica standard.

La maggior parte degli idraulici si occupa sia di nastro di teflon che di droga per tubi per le connessioni filettate. La cosa da ricordare è che sono i fili che fanno la tenuta (sono rastremati e più sono stretti più sigillano) e non il nastro di teflon o la droga. Lo scopo del nastro di teflon e/o della droga per tubi è di lubrificare le filettature in modo che possano essere sufficientemente strette. Ovviamente l’uso del nastro di teflon e della droga aiuterà a sigillare mentre stai aggiungendo qualcosa tra i fili e riempiendo eventuali imperfezioni nei fili, ma non dovrebbe essere considerato il sigillo.


Risposta 3, autorità 57%

Immagino che la tua valvola doccia richieda un adattatore maschio. In tal caso, questi fili richiedono sicuramente nastro e/o droga per tubi. Se al momento non è presente alcun nastro adesivo o droga su di essi, è probabile che questo sia il motivo per cui perde. Mi chiedo però se perde perché è corroso o se è corroso perché perde. Perdite di spillo che si sviluppano nel tempo possono indicare un problema di messa a terra nella tua casa, anche se se è localizzato in quest’area, probabilmente non è così.

In ogni caso, sì, smonta sia il caldo che il freddo per aggiungere nastro di teflon e/o droga per tubi. Ci sono molte opinioni là fuori sull’opportunità di usare nastro adesivo, droga o entrambi. Personalmente uso entrambi. La droga per tubi aggiunge un ulteriore strato di protezione perché si espande per riempire piccole crepe contro le quali il nastro da solo potrebbe non sigillare.