I rilevatori di fumo dovrebbero essere su interruttori AFCI/GFCI?

Ho sentito consigli contrastanti se i rilevatori di fumo debbano essere su un semplice interruttore di sovracorrente o un interruttore AFCI/GFCI. Da un lato si desidera che il circuito sia il più affidabile possibile e poiché non ci sarà nulla di aggiuntivo collegato al circuito, un semplice interruttore di sovracorrente ha senso. D’altra parte il codice 2017 richiede che quasi tutti i circuiti a 120 volt siano protetti al pannello (nuova costruzione) con almeno AFCI. Il codice 2020 sembra richiedere che tutto, dal campanello fino alla gamma, sia protetto GFCI e anche la maggior parte dei circuiti a 120 v sia protetta AFCI.

Sono davvero curioso perché ho appena installato i fumi per la nuova casa di mio figlio e le istruzioni dicevano che non dovrebbero trovarsi su un circuito protetto GFCI/AFCI. Oggi ha superato l’ispezione elettrica finale e i fumi erano su un interruttore AFCI.

Pensieri degli altri qui?


Risposta 1, autorità 100%

È richiesto AFCI, ma non GFCI, modulo emendamenti locali

Presupponendo che la tua giurisdizione non modifichi questo, i requisiti per i rilevatori di fumo/allarmi nelle camere da letto (NFPA 72, NFPA 101, IRC/IBC) si sovrappongono ai requisiti AFCI per le prese delle camere da letto (entrambi i recipienti eprese di illuminazione) per forzare i rilevatori di fumo su un circuito protetto AFCI in tutte le recenti edizioni NEC.

Ho visto due modi per affrontare questo problema: o puoi inserire un sistema di allarme residenziale con rilevatori di fumo/CO (e ottenere il cervello di un antifurto dall’affare), il che significa che puoi approfitta del requisito 760.41(B) che i pannelli antincendionon siano su AFCI o GFCI, oppure metti i fumi sullo stesso circuito dei carichi di illuminazione usati di frequente, in modo che gli scatti dell’interruttore siano prontamente risolti.

Per inciso, NFPA 72 29.9.4 punto 5 richiede che i rilevatori di fumo con protezione AFCI o GFCI dispongano di alimentazione di backup della batteria. Se i 7 giorni di standby + 4 minuti di alimentazione di backup degli allarmi richiesti per i rilevatori di fumo a doppia alimentazione sono insufficienti, ad esempio se si ha a che fare con una situazione di “snowbird” in Florida, è meglio rivolgersi a un pannello di allarme. (Probabilmente vorresti comunque il pannello di allarme, poiché i rilevatori di fumo locali non ti faranno bene quando è luglio e la casa è vuota e senza vicini per cominciare!)