Feedback su modi creativi per insonorizzare – isolare il soffitto finito esistente

Senza entrare nei dettagli sulle, beh, le chiamiamo “restrizioni politiche interne” che mi inibiscono dall’abbattere il soffitto esistente o dal soffiare nell’isolamento, sarei curioso di avere un feedback su un “nuovo” approccio per isolare un tetto esistente.

Certo, questo approccio richiederebbe una discreta quantità di patchwork di cartongesso, ma questo è il meglio che posso trovare al momento…

Inizierei all’incirca nel mezzo della stanza e farei un foro largo 1 piede nel soffitto perpendicolarmente ai travetti. In effetti, basta prendere un coltello per cartongesso e tagliare l’intero soffitto.

All’interno del foro, inizia a imbottire i batuffoli isolanti (forse lana minerale) su ciascun lato delle giunture finché non riesco più a premere. Certo, questo non sarebbe ermetico ma determinerebbe un certo valore r e creerebbe insonorizzazione.

Stavo anche pensando di utilizzare un bastoncino estensibile (ad esempio un bastoncino da puntatore o un bastoncino da trekking) che posso inserire nel soffitto piccolo e poi allungarlo all’interno del travetto per dare un po’ di forza di spinta in più, se necessario.

È semplicemente ridicolo?

(Per una domanda di un commentatore, nota che l’obiettivo principale è l’isolamento acustico rispetto all’aggiunta del valore r. Sarebbe curioso se qualcuno consigliasse semplicemente di aggiungere un muro a secco di 1/2 con un foglio di colla verde sopra la roccia esistente per un ragionevole guadagno STC)


Risposta 1, autorità 100%

Scopri 4×8 fogli di “tavola sonora” disponibili nel reparto legname dei tuoi grandi scatoloni. L’uso dell’isolamento termico per confondere il suono non torna. Il mio vicino, un muratore a secco, l’ha montato in tutta la sua unità di condominio e poi l’ha murato a secco. Potresti semplicemente avvitarlo direttamente nel soffitto e aggiungere del muro a secco sopra di esso. Le scatole elettriche avrebbero bisogno di estensioni della scatola, ma questo è molto più semplice e più pertinente che cercare di spingere l’isolamento termico in spazi ristretti pieni di tubi, prese d’aria, condotti, romex e forse qualche altoparlante o altri cavi a bassa tensione … e che mitiga solo la perdita di calore con un po’ di isolamento acustico. Scegli quello vero e non lasciarti abbattere da quegli zoccoli (scusate Geico, o qualunque pubblicità sia in tv)…


Risposta 2

Le mazze in fibra di vetro non spingono molto bene. Andranno in pochi centimetri, quindi si riattaccheranno e inizieranno a comprimere. Penso che Corning producesse quelli avvolti in plastica che avrebbero potutoscivolare meglio attraverso la tua cavità, ma non sono sicuro di quanto ciò avrebbe aiutato o se li avrebbero fatti ancora.

Invece di cercare di spingere nella cavità dei batuffoli abbastanza solidi e coerenti, dovresti esaminare l’isolamento soffiato. Fai un foro più piccolo (anche se non è necessariamente più facileda rattoppare, c’è meno giunto da dover nastrare e fango – cerca qui come rattoppare un piccolo foro), infila il tubo e soffia . Si sposterà attorno a molti/alla maggior parte degli ostacoli come tubi e cavi più piccoli.


Risposta 3

Che ne dici di tagliare DUE fori? Usa un lungo nastro da pesca e infila un paio di corde dal primo al secondo foro, quindi legalo a un paio di bastoncini come agitatori di vernice in cui puoi praticare dei fori e modellare una sorta di morsetto. Fissalo sull’imbottitura isolante, inizia a tirare le corde mentre lo inserisci dall’altro foro e voilà, hai inserito l’imbottitura isolante.


Risposta 4

Ho visto questa tecnica realizzata per le pareti, utilizzando un foglio di cartone su entrambi i lati dell’imbottitura per spingerla all’interno. Inoltre, alcune imbottiture in poliestere insonorizzate sono più solide e quindi spingono più facilmente.


Risposta 5

Se ho capito bene, rimuoverai il muro a secco da una striscia di 30 cm sull’intero soffitto?

E che questo è uno spazio intermedio, non un attico?

Prova questo:

Usa la cellulosa soffiata all’interno. Per ogni lato dello spazio aperto, fai scorrere il tubo fino all’estremità, quindi avvialo. Aggiungi l’isolamento lentamente. Estrarre il tubo.

Problemi:

  • Se i travetti sono rinforzati, far passare il tubo sopra di essi sarà complicato.
  • Se hai delle pentole, devi sostituirle con altre che non si surriscaldino quando sono isolate. Se lo fai, vai alle luci a LED.
  • È difficile estrarre il tubo alla giusta velocità per riempire lo spazio. Tira troppo velocemente e hai lo spazio pieno per metà. Tirare troppo lentamente e il tubo si riempie e si intasa.
  • L’isolamento soffiato semprecrea un pasticcio. Ciò potrebbe creare problemi con Colei che deve essere obbedita. Per lo meno, metti le lenzuola su tutti i mobili e sigilla gli ingressi della stanza con teloni. Apri una finestra e fai funzionare un aspiratore in modo che la stanza sia tutta sotto pressione negativa.
  • Hai bisogno di un partner sulla macchina.

Non sarai in grado di fare il divario del piede. Usa mazze in fibra di vetro per questo.