è sicuro versare il calcestruzzo e usare il mortaio nel tempo di congelamento?

Ho un Cape del 1947 (Capo Cod Style Home) nel New England. Le pareti di escursione del seminterment che sono fatte di blocchi di cenere non vencled e correre parallelamente alla casa sotto il portico stanno spezzando. In tal modo devo spezzarli e avere nuove pareti costruite – di blocchi di cemento, refar e riempito di cemento, strato per strato.

A causa del tempo di congelamento, avevo pensato che avrei dovuto aspettare fino alla primavera o all’estate per averlo fatto. Tuttavia, una persona che ho parlato ha detto che mi ha detto che non c’è bisogno di aspettare che la primavera scongelasse. A causa del mal di testa dell’attuale crollo di uscita, sono molto diffidente di tutto ciò che potesse indebolire le nuove mura, e quindi sono a disagio con l’idea di versare il calcestruzzo per le mura dell’egressità in inverno. Ho letto che è possibile riversare nel tempo di congelamento, ma il processo sembra piuttosto elaborato e incerto.

Allora, la mia domanda: è generalmente una cattiva idea da versare il calcestruzzo nel congelamento del tempo? Dovrebbe essere effettuata una ricostruzione, ad esempio dopo la minaccia di un congelamento? Per quanto riguarda il congelamento del tempo, è difficile prevedere quanto il freddo possa ottenere, come è stato un inverno caldo. Arriverà fino a 16 gradi f questa settimana durante la tarda notte e le ore del mattino presto, ma negli anni passati sono diventati molto più freddi di questo, e maggio quest’anno.


Risposta 1, Autorità 100%

Sì, puoi versare il calcestruzzo nel congelamento del tempo, ma è complicato.

Prima di tutto, stai parlando di blocchi di cenere da “stuccatura”, non versando il cemento.

Ci sono molti siti che puoi google per “freddo concordare il freddo”. Sterei con un sito che si riferisce agli standard ACI. Ecco uno:

https://www.concrete.org /Portals/0/files/pdf/university/306R-16_excerpt.pdf

Molte delle procedure per la calcestruttura del freddo è la stessa di malta e stuccatura e possono richiedere una “tenda” sull’area di lavoro in modo da poter riscaldare lo spazio di lavoro.

Avrei solo tentato questo con un appaltatore di calcestruzzo di freddo esperto. Esaminerei anche le procedure con lui in modo da avere una chiara comprensione di ciò che è previsto dal contraente se: 1) il tempo diventa più freddo del normale, 2) tempo di ritardo del tempo normale del cantiere in attesa del tempo per cambiare, 3) costi per ritardo del freddo estremo, ecc.

Definirei anche la temperatura più bassa in cui il contraente può funzionare e chi monitorerà il sito per verificare la conformità con: a) scongelamento del terreno (se stai riversando a terra), b) mantenendo la temperatura dell’aria attorno al sito di lavoro Durante il periodo di lavoro e craterizzazione, c) mantenimento della temperatura del tamburo, ecc.

Come puoi vedere, è possibile lavorare con il freddo, ma è costoso e rischioso. L’appaltatore sa che starà lavorando più lentamente e facendo meno che lavorare in temperature più calde … quindi aumenterà il suo costo per tenere conto dei rischi. Potresti voler aspettare il tempo migliore.