Conversione di quadro elettrico a 3 moduli in singolo

Questa scatola da 3 posti in cucina ospita una presa protetta da GFCI, un interruttore per lavastoviglie e un interruttore per lo smaltimento dei rifiuti. Collegherò la lavastoviglie e lo smaltimento dei rifiuti da sotto il lavandino con una scatola con due interruttori. Il piano è rimuovere gli interruttori a muro e collegare gli hots alla scatola esistente.

Preferirei non strappare il muro per rimuovere 3 moduli e sostituirlo con un’unica scatola che ospiterebbe la presa e fungesse anche da scatola di derivazione per la lavastoviglie e l’estensione dello smaltimento. Sto guardando le idee meno “intrusive” che mi permetteranno di farlo.

Un pensiero era di coprire i due spazi con un muro a secco e installare un’unica piastra.

Un altro era in qualche modo fare leva sul 3 moduli e farlo cadere all’interno del muro, quindi provare a installare una vecchia scatola di lavoro.

Altre idee? Cosa faresti?

Questa parte del muro è già dipinta ma credo che dovrò fare quello che devo fare. Dovrei semplicemente mordere il proiettile e tagliare forse un quadrato 1’x1′, mettere una scatola singola adeguata e cartongesso, o c’è un modo migliore?

inserisci qui la descrizione dell'immagine


Risposta 1, autorità 100%

Così ho chiamato la mia dolce metà, che è lo chef residente, ma non sa niente di elettronica, e le ho spiegato che avevi spazi extra per le gang e volevi eliminarli. A parte questo, non ho “guidato la domanda”. La risposta immediata:“Questo, per favore!”

inserisci qui la descrizione dell'immagine

Vedi, questa è la differenza tra un elettricista e uno chef.

Ho imparato a stare attento ed evitare la “fissazione dell’obiettivo” che motiva molti a eseguire cablaggi esattamente conformi ai requisiti minimi del Codice… o progettati per min-max per costo minimo. Non lavoriamo per l’elettricità. L’elettricità funziona per noi. L’usabilitàè il motivo per cui cabliamo, non il codice… e per quanto riguarda i costi, la maggior parte delle apparecchiature elettriche è ridicolmente economica rispetto al suo valore.


Risposta 2, autorità 27%

La soluzione più semplice è tirare gli interruttori, collegare il cablaggio, utilizzando lo spazio nella scatola come scatola di giunzione e inserire una piastra di copertura vuota a 3 moduli e 2. Il vantaggio aggiuntivo è che se una persona futura (incluso il futuro te) ha bisogno di una posizione per un interruttore o una presa extra, l’avrà con quasi zero lavoro.

Se questa non è un’opzione accettabile (e capisco che potrebbe non esserlo), la parte più difficile del ridimensionamento del foro è nastrare il muro a secco e rendere le giunture lisce. Quindi da lì, probabilmente non importa molto quale approccio usi.

L’elemento più importante è assicurarsi di non superare i requisiti di riempimento della scatola quando si collegano tutti i cablaggi nella nuova scatola a modulo singolo. Ci sono domande qui sul calcolo del riempimento e potresti chiederne una completamente nuova se non sei sicuro. Se hai troppo riempimento, avresti bisogno di una scatola da 2 moduli e, in tal caso, l’aspetto da 3 moduli è ancora migliore.

Per sostituirlo effettivamente, vedo un paio di opzioni, a seconda di come è fatta la scatola.

Opzione 1 – scatola di metallo

  • Molto probabilmente dovresti aprire più cartongesso per poter rimuovere i chiodi/le viti.
  • Aprilo da un perno all’altro in modo da avere qualcosa a cui attaccare il muro a secco su entrambi i lati per facilitare la riparazione.
  • Rimuovi la vecchia scatola
  • Installa una nuova casella di lavoro sostitutiva
  • Installa un pezzo di 1×2 accanto alla scatola del nuovo lavoro avvitata nel muro a secco sopra & sotto l’apertura
  • Installa una toppa per cartongesso da 1×2 al perno esposto, avvitandolo nel legno su entrambe le estremità
  • Nastro, fango, sabbia, vernice

Opzione 2: scatola di plastica

  • Rimuovi gli infissi
  • Utilizzando un vecchio cacciavite e martello o applicando estremamente attentauna taglierina oscillante, distruggi la vecchia scatola in posizione.
    • L’ho fatto – è possibile. È necessario prestare molta attenzione per assicurarsi di NON tagliare o intaccare la guaina del cablaggio.
  • Rimuovi i pezzi mentre li rompi
  • Utilizzare la taglierina oscillante o una sega tipo Sawsall™ per tagliare i chiodi che fissano la vecchia scatola al perno.
  • Installa una vecchia scatola di plastica accanto al perno
  • Metti un pezzo di 1×2 dietro il muro a secco esistente, avvitalo sopra e sotto l’apertura
  • Avvita un pezzo di cartongesso all’1×2
  • Nastro, fango, sabbia, vernice

Opzione 3: scatola di plastica o metallo

  • Ritaglia un’apertura sufficientemente grande nel muro a secco per ottenere un martello sopra e sotto la scatola per estrarre i chiodi che tengono la scatola al perno
  • Taglia l’apertura abbastanza larga da andare dal perno vicino al perno successivo
  • Installa un box singolo nuovo lavoro
  • Installa una toppa per cartongesso, avvitandola al perno sopra e sotto la nuova scatola e al perno successivo sopra
  • Nastro, fango, sabbia, vernice

Opzione 4 – scatola metallica con condotto

  • A seconda di dove il condotto entra nella scatola, potrebbe essere necessario sostituire il condotto piegato con un condotto diritto, ma per il resto è come l’opzione 3, ma con più rimozione/sostituzione del muro a secco

Ancora una volta, la parte più difficile di tutti questi è l’ultimo passaggio: nastro adesivo, fango, sabbia, vernice. Una volta che hai deciso un’azione che comporta l’apertura del muro da un perno all’altro, non hai molto più lavoro da fare in questo passaggio finale, quindi probabilmente non importa quale scegli.

L’elemento chiave è assicurarsi di non riempire eccessivamente la nuova scatola di cavi, cosa che è più probabile se hai il cavo n. 12 anziché il filo n. 14.


Risposta 3, autorità 12%

Puoi anche montare un anello di fango Riducente(o Riducente) (da 3 a 1 banda) se desideri la “piastra di copertura con un solo spazio ” – ma altrimenti lasceresti la scatola da sola.Patch sull’anello e via.

Anche se un po’ costoso in astratto, il tempo e lo sforzo che risparmi non strappando la vecchia scatola, installandone una nuova, riterminando tutti i cavi, ecc. sono significativi, così come la capacità di “annullare” con poco lavora se cambi idea.

Intendiamoci, penso che faresti meglio con uno o due recipienti aggiuntivi e una piastra di copertura a 3 moduli con tanti spazi vuoti quanti sono i recipienti aggiunti, ma io non sono te.


Risposta 4

Nella tua seconda frase, sembra che tu voglia dire “punti vendita”, non “interruttori”. Se è così, allora questo è l’approccio corretto. Questi nuovi apparecchi hanno una potenza nominale di 15 ampere, dovrebbero avere interruttori separati e possono accettare con cablaggio 14-2. Tuttavia, i codici comunali spesso richiedono un cablaggio elettrico 12-2 più spesso in tutte le cucine (riferendosi ai vecchi tempi quando gli elettrodomestici da cucina prendevano tutti interruttori da 20 ampere), quindi dovresti verificare con loro cosa è accettabile. Naturalmente, non utilizzare mai i punti vendita GFCI dietro il bancone (utilizzare solo punti vendita tradizionali). I GFCI sono per sopra il battiscopa (sopra il piano di lavoro) e su pareti a vista. Quando si cablano le prese GFCI, utilizzare solo la parte superiore della presa (non rompere mai il nastro e utilizzare la parte inferiore della presa, altrimenti si farà scattare l’interruttore). Se lo fai, il cablaggio è un gioco da ragazzi e tutto funzionerà correttamente.