Come posso scoprire al meglio cosa sta succedendo con la mia bolletta elettrica?

Questo potrebbe essere soggettivo, non lo so. Comunque per me è un problema serio. La mia bolletta elettrica è scandalosa. È tre volte più grande del mio vicino di casa e quattro o cinque volte più grande del mio vicino dall’altra parte della strada. D’estate è peggio (vivo nel centro del Texas), ma ho fatto ispezionare il condizionatore d’aria e, sebbene la casa abbia la capacità massima per la nostra unità, l’unità dovrebbe comunque essere in grado di prendersi cura del carico. Anche questo non spiega perché le nostre bollette invernali siano più grandi di quelle comparabili.

Quello che vorrei fare è controllare la quantità di corrente assorbita da ogni elettrodomestico in funzione e calcolare dove vanno a finire tutti i miei soldi. Non so proprio come farlo.


Risposta 1, autorità 100%

Per i dispositivi che si collegano a una presa elettrica, puoi utilizzare Kill-a-Watto equivalente per monitorare quanta elettricità stanno utilizzando.

Se questo non ti dà un chiaro colpevole, un metodo a bassa tecnologia è guardare il contatore elettrico mentre spegni i circuiti al pannello di servizio uno alla volta finché non vedi un grande cambiamento di velocità a cui il la ruota gira (per i contatori più vecchi) o le cifre cambiano (metri più recenti). Se puoi restringere il campo di ciò che sta consumando molta elettricità, puoi guardare i dispositivi uno alla volta su quel circuito per vedere se uno sta usando più della sua giusta quota.


Risposta 2, autorità 65%

Potresti investire in una pinza per amperometro come questa

alt text

Quindi apri il tuo quadro elettrico e misura l’assorbimento su ciascun circuito, questo ti mostrerà quali circuiti stanno assorbendo di più.

Inoltre, come ha sottolineato Mike Powell, potresti agganciarti alle linee principali e quindi spegnere ogni interruttore notando quanto il valore diminuisce. (Dovrai farlo per ogni gamba del main).

Una volta che sai quali circuiti consumano più energia, puoi iniziare a eliminare i dispositivi su quel circuito fino a trovare i consumatori più grandi.

Se vuoi puoi capire quanto costano i tuoi dispositivi per funzionare in questo modo.

Watts = Amps * Volts
 Kilowatts = Watts/1000
 Kilowatt-hours = kilowatts * Hours used
 Cost = kilowatt-hours * cost per kilowatt-hour

Oppure

Cost = (((Amps * Volts)/1000) * Hours Used) * Cost per Kilowatt

Potresti anche fare come ho fatto io e dividere una vecchia prolunga (in modo da poterla agganciare a un unico cavo), quindi collegare un’estremità alla parete e il dispositivo all’altra estremità. Quindi puoi misurare l’attrazione solo di quel dispositivo.


Risposta 3, autorità 55%

Spegni e scollega tutto e intendo tutto.

Se il contatore mostra ancora che stai utilizzando l’elettricità, hai un guasto al contatore e dovresti segnalarlo alla tua società di servizi.


Risposta 4, autorità 15%

A seconda di quanto sei interessato, sul mercato ci sono diversi monitor per l’energia domestica, alcuni dei quali sono installazioni fai-da-te.

Il Blueline Powercost Monitorè un’installazione fai-da-te definitiva (per tipi di contatori più comuni). È una piccola scatola che si interfaccia con il misuratore (anche in stile analogico) e ne monitora l’utilizzo in tempo reale. Si integra con Microsoft Hohm e fornisce statistiche in tempo reale, cronologia di utilizzo recente, grafici fantasiosi, ecc.

L’altro grande contendente è il TED 5000. Questo si integra con il servizio concorrente di Google (PowerMeter). Questa è più o meno la stessa storia (statistiche, cronologia, grafici, ecc.). Si tratta essenzialmente di un amperometro collegato alla linea elettrica che arriva in casa tua. Per questo motivo, è più preciso del Blueline. Lo svantaggio è che devi aprire la scatola dell’interruttore per installarlo (che potrebbe o meno essere fai-da-te per te).

Rispetto al amperometro autonomo (~ $ 80), questo è significativamente più costoso (~ $ 250). Tuttavia, le statistiche di utilizzo nel tempo possono aiutarti a ridurre il tuo utilizzo elettrico complessivo una volta che hai trovato ed eliminato il maiale principale nella tua casa.

Più lettura:
& nbsp; & nbsp; & nbsp; & nbsp; & nbsp; Engadget Review of the Blueline – con alcuni confronti con il TED5000.


5, Autorità 15%

Una cosa non indirizzata nella tua domanda è il numero KW-HRS che stai usando rispetto ai tuoi vicini. Non puoi semplicemente confrontare i dollari. In TX con l’industria elettrica deregolata, è possibile pagare molto facilmente 2-3 volte ciò che i tuoi vicini pagano per kw se non lo hai controllato di recente. La scorsa estate ho cambiato le società per ottenere da ~ $ 0,19 a $ 0,092, mantenendo le fonti energetiche rinnovabili al 100% che avevo prima. Vai a www.powertochoose.org, un sito istituito dalla Commissione TX Utility, per confrontare le tariffe.


6, Autorità 10%

Brultech ha una soluzione che ti mostrerà quanto ogni circuito usi. Potresti aver bisogno di un elettricista per installarlo. Funziona come l’amperometro ma traccia l’utilizzo nel tempo.


7

Tutte le altre risposte sono corrette, volevo solo aggiungere che la maggior parte dei contatori di lettura e addebita per la potenza apparente che è una combinazione di True Power (la potenza effettiva del dispositivo utilizza per fare un lavoro utile) e la potenza reattiva (il potere reattivo (il Potenza disegnata quando il dispositivo spinge contro il vero potere).
In circuiti integralmente progettati, il potere reattivo dovrebbe essere eliminato, ma se un condensatore compensatrice o una bobina di soffitura non riesce, la potenza reattiva può raddoppiare la potenza apparente e raddoppiare il costo della gestione di un particolare dispositivo. Scollegare o isolare determinati circuiti a turno e monitorare ciò che viene utilizzato rispetto a ciò che ti aspetti di essere utilizzato mostrerà dove si trova il problema.