Come posso rimuovere correttamente (non coprire) un recipiente inutilizzato?

Prima di tutto, se questa è una domanda duplicata, per favore indirizzami nella giusta direzione perché non riuscivo a trovarne una con la mia situazione specifica.

Sto spostando la doccia del bagno sul lato opposto della stanza. Su una delle pareti è presente un unico ricettacolo che sarà la nuova postazione doccia. Voglio rimuovere questo. Da un’altra domanda, Avrei solo bisogno di chiudere i cavi e mettere una piastra di copertura vuota sopra la scatola. Tuttavia, non posso farlo come sarebbe sotto la doccia.

Come posso rimuovere correttamente questo recipiente? Posso capovolgere la presa di corrente in modo che sia sul lato opposto del muro su cui si trova attualmente? C’è una camera da letto sull’altro lato del muro dell’attuale ricettacolo.

inserisci qui la descrizione dell'immagine


Risposta 1, autorità 100%

Per rimuovere correttamente una presa su cui non vuoi inserire il coperchio della scatola, dovresti rimuovere il filo. Dato che stai ristrutturando quell’area in una doccia, probabilmente stai rimuovendo il muro a secco, quindi rimuovere il cablaggio dovrebbe essere semplice.

Anche girare la scatola in modo che la presa si trovi nella stanza adiacente è una buona idea.


Risposta 2, autorità 27%

Come per tante altre cose, dipende:

Recipiente alla fine del circuito

Se questa presa è l’ultimo dispositivo nel circuito, ovvero un cavo entra per alimentare la presa ma non ci sono altri cavi nella scatola, allora puoi:

  • Scollegare il cavo dalla presa.
  • Scollegare il cavo dalla sorgente (che potrebbe essere altrove nel bagno o potrebbe trovarsi in un’altra stanza o potrebbe essere fino al pannello se questa presa fosse l’unico dispositivo sul circuito). Devi estrarre il cavo dall’altra scatola o pannello in modo che non venga in qualche modo riutilizzato con l’altra estremità appesa al muro.Idealmente, dovresti rimuovere del tutto il cavo, ma se lo è pinzato al telaio della parete da qualche parte, non sarà pratico. Assicurati solo che sia fuori dagli schemi.
  • Rimuovere il recipiente e la scatola e rattoppare il muro.

Recipiente al centro del circuito

Se questa presa si trova al centro del circuito, cioè ci sono duecavi che entrano nella scatola, uno per alimentare la presa e un altro che va in un altro posto (più prese, illuminazione, ecc.), quindi non è possibile rimuovere la scatola. Hai due opzioni:

  • Sposta il recipiente e la scatola CONSIGLIATO

Sposta la scatola dall’altra parte del muro. Tieni presente che, a seconda di come è collegata la scatola esistente, potrebbe essere più facile strappare quella vecchia e inserirne una nuova per l’altro lato.

  • Giuntura nel muro FORSE

Collega i cavi caldo, neutro e terra tra i cavi “in” e “out”, utilizzando un metodo accettabile. Si noti tuttavia che i normali dadi per cavi sono assolutamente inaccettabiliall’interno di una parte inaccessibile del muro. Puoi leggere di più a riguardo in questa domanda. Non mi è chiaro se questa sia un’opzione legale in questa situazione specifica in cui non stai riparandoun cavo (ad esempio, come potrebbe accadere se qualcuno riuscisse a perforare o inchiodare il muro in un cavo esistente che poi andrebbe riparato senza mettere in una scatola) ma apportando alcune modifiche dove, come hai già detto, l’altro lato del muro è accessibile.

GFCI

Come dovrebbe essere ovvio, ma lo dirò comunque, anche se il tuo vecchio recipiente non era protetto da GFCI, qualsiasi nuovo recipiente per il bagno dovrebbe assolutamente esserlo. Questo è sia un requisito del codice che un buon senso. È del tutto possibile che la vecchia presa fosse su un interruttore GFCI e la nuova presa “dal cablaggio vicino” non lo fosse, nel qual caso sarebbe necessario aggiungere un dispositivo combinato di presa GFCI o cambiare l’interruttore. È anche possibile il contrario: la presa esistente potrebbe essere una combinazione GFCI, ma la nuova presa potrebbe essere su un interruttore GFCI. La conclusione è che la nuova presa dovrebbe avere esattamente unaprotezione GFCI. Più di uno non ti rende più sicuro, ma rende più difficile la risoluzione dei problemi.

Circuito dedicato?

Ci sono requisiti di codice relativi all’avere un circuito di presa dedicato o condiviso solo con alcune altre cose in ogni bagno. Non so come ciò si riferisca alla ristrutturazione rispetto a nuovi lavori o quali siano esattamente i requisiti. Uno dei professionisti interverrà, ne sono sicuro, se è rilevante per la tua situazione.


Risposta 3, autorità 27%

Tutte le giunzioni devono rimanere accessibili, con un’eccezione

L’eccezione è una giunzione specifica del marchio Tyco realizzata e elencataper unire il cavo Romex in una situazione interrata nel muro. Ciò è necessario solo se l’alimentazione passa attraverso questa posizione della presa ad altri carichi.

Se si tratta di un punto finale, ovvero solo un cavo entra nella scatola, segui semplicemente quel cavo fino al punto in cui è arrivato, vai anche in quella scatola e rimuovi il cavo completamente dal muro. Andato!

Puoi fare lo stesso se è “nel mezzo”: rimuovi il cavo in entrambedirezioni: torna all’alimentazione e avanti e a) sostituiscilo con un cavo diritto o b) eseguire un nuovo fuoricampo sul pannello da una qualsiasi delle prese ora tagliate.

Le prese del bagno devono essere su un circuito dedicato

Il tuo vecchio ricettacolo potrebbe essere stato sostituito dal nonno, ma il tuo nuovo non lo sarà. Questa presa da bagno deve trovarsi su un circuito dedicato o:

  • che fornisce solo altri recipienti da bagno, in qualsiasibagno della casa.
  • che fornisce solo altri carichi elettrici in questobagno, ad es. Ventilatore, illuminazione ecc. Ma questa è una cattiva opzione, perché quando fai scattare l’interruttore, ora sei nel buio pesto con in mano un ferro arricciacapelli piuttosto caldo e nessun posto dove posizionarlo se non un lavandino pieno d’acqua. I sovraccarichi delle prese non dovrebbero far scattare le luci. Mettili su circuiti diversi.

È necessario GFCI e i bagni hanno bisogno di più energia

I contenitori del tuo bagno devono essere GFCI. Non andare dritto per un ricettacolo GFCI+ senza pensarci bene.

Code è felice che tutti i bagni condividano una presa da 20A, ma chiaramente Code non ha mai condiviso una casa con una persona alla moda! Perché inevitabilmente qualcuno collega sia un riscaldatore che un asciugacapelli mentre il bigodino si scalda e qualsiasi circuito può ospitarne solo uno. Le persone non dovrebbero essere vincolate. La tua casa ha 24kw++ di servizio, dovrebbe essere in grado di gestire tre carichi da 1,5kw. Shesh.

Quindi consiglio vivamente 2 o piùcircuiti per bagno. Puoi farlo su una presa con un circuito di derivazione multifilare: dividere gli hots della presa, utilizzare il cavo /3 e un interruttore GFCI a 2 poli ($ 90 e 2 spazi pieni nel pannello). Tuttavia, il modo più economico è utilizzare più prese complete e inserire prese GFCI+ ($ 17), ciascuna con un homerun al pannello: con un /3 MWBC su qualsiasi interruttore a 2 poli o cavi /2 separati. Considera più di due circuiti. Non c’è nessuna sanzione per troppi.