Come posso creare un sistema di riscaldamento radiante per lo scioglimento del ghiaccio sui gradini in legno?

La nostra casa ha scale in legno per scendere dal portico anteriore. Forse in 15 – 30 giorni all’anno si forma uno strato di ghiaccio sulle scale, che rappresenta un pericolo per la sicurezza. Nonostante la nostra familiarità con il problema e i tentativi di utilizzare costantemente il corrimano, ogni membro della nostra famiglia ha subito almeno una caduta sulle scale a causa del ghiaccio.

Ho usato sale e altri prodotti chimici antighiaccio in passato, ma ciò richiede accortezza e un intervento manuale: non è una buona soluzione per la prima persona che esce dalla porta la mattina dopo una notte gelida.

Vorrei mettere in atto una soluzione di riscaldamento radiante retrofit controllata termostaticamente installata in modo permanente per sciogliere il ghiaccio. Non voglio sostituire o ricostruire le mie scale. Sono un bastardo a buon mercato, quindi voglio renderlo una soluzione fai-da-te a basso costo, ma affidabilità, longevità e, naturalmente, sicurezza sono importanti, quindi non ho paura di investire in materiali di qualità. Vedo spendere $ 500 su questo. $ 1000 massimo assoluto. Oltre a ciò, getto la spugna e penso di cestinare le attuali scale in legno e sostituirle con scale di cemento con un sistema di riscaldamento radiante incorporato in futuro (ovvero probabilmente mai).

Ho un accesso ragionevole sotto i gradini delle scale. Ci sono otto passaggi. Ho anche un buon accesso a 120 V e 240 V CA e acqua fredda.

Sono d’accordo con il fatto che non sia altamente efficiente dal punto di vista energetico. Non verrà attivato molto spesso.

Mi sento a mio agio nel costruire il mio sistema di controllo con un Arduino se questa si rivela una buona soluzione per mettere insieme un sistema fai-da-te.

Sembra che le mie opzioni siano:

Calore idronico— acqua o glicole nei tubi Pex. Svantaggio: le caldaie idroniche sono costose e non dimensionate per questo piccolo progetto. Il più piccolo che ho visto è di circa $ 800. Ho letto di alcuni progetti fai-da-te in cui è stato utilizzato un piccolo scaldabagno o in cui un sistema di ricircolo dell’acqua calda è stato semplicemente imbullonato allo scaldabagno esistente della casa. Quest’ultima opzione sembra interessante e potenzialmente economica.

Cavo elettrico— Esistono cavi per prevenire la formazione di dighe di ghiaccio su tetti e grondaie. E ci sono cavi elettrici radianti destinati ad essere annegati in un substrato. Sono preoccupato che i cavi della diga di ghiaccio siano troppo deboli per irradiare calore attraverso un pollice di gradino di legno. I cavi destinati al calore radiante nel pavimento o allo scioglimento della neve dicono che devono essere incorporati in un paio di centimetri di cemento, sabbia o asfalto. Sembra che attaccarli direttamente alla parte inferiore di un gradino in legno non sia una buona idea. Sono anche preoccupato per la longevità dei cavi della diga di ghiaccio: ho letto che alcune fonti dicono che dovrebbero essere sostituiti ogni 3 – 5 anni, il che sembra un po’ ridicolo.

Tappetini elettrici— Ho acquistato uno di questi materassini HeatTrak Snow Melt http://www .amazon.com/HeatTrak-HR10-30-Residential-Snow-Melting-Stair/dp/B00421AHY2/ref=pd_sim_lg_1per testarlo e sembra fare un lavoro decente irradiando il calore attraverso il gradino . Le traverse non lo rendono adatto per il montaggio sotto le scale.

Mi piace l’opzione idronica perché suona a prova di proiettile una volta installata, ma sembra che sarebbe una soluzione molto personalizzata per mantenere basso il prezzo. Un piccolo scaldabagno senza serbatoio e una pompa sembrano un’alternativa frugale a una caldaia idronica completa. Lo è?

Anche un cavo riscaldato andrebbe bene se posso montarlo direttamente sul legno e ottenere buoni risultati e longevità. I cavi riscaldati della diga di ghiaccio saranno abbastanza potenti e dureranno?

Montare i tappetini elettrici sotto le scale sembra un piolo quadrato in un foro rotondo. Semplicemente non si adattano tra le traverse e per ottenere un buon contatto diretto con le scale dovrei probabilmente avere qualcosa che le tenga a filo contro il fondo della pedata delle scale, che non è un’installazione consigliata. Come è ora con il mio unico tappetino di prova, pendono un po’ liberamente sotto il battistrada. Questa è la mia soluzione di riserva meno preferita.

Sto trascurando qualche altro prodotto o soluzione ideale che soddisfa le mie esigenze e, in caso contrario, quali sono i trucchi o le altre considerazioni di cui devo tenere conto per implementare una soluzione come questa?


Risposta 1, autorità 100%

I cavi elettrici possono essere fissati molto bene. Diciamo che utilizziamo cavi spessi 2 mm con basso wattaggio (10 W/m).

In primo luogo, tagli 2 mm di larghezza e 3 mm di profondità sul lato inferiore dei gradini (usando una sega circolare manuale). Dovrebbero essere paralleli andando da un lato all’altro. Metti il ​​silicone e i cavi nel taglio facendo le curve a S, dovrebbero semplicemente inserirsi lì. Coprire i tagli con silicone per chiuderli contro l’inquinamento e l’amp; meteo.
Tagliare un taglio per il sensore termico 2 cm accanto al taglio del cavo. Dovrebbe essere in un luogo “termicamente rappresentativo”. Mettici il sensore termico e coprilo con del silicone.
Effettuare il cablaggio: sensore termico e cavi al termostato e termostato alla linea di alimentazione (tramite interruzione del circuito).

Ho dei cavi radianti a pavimento installati nei tagli dei tappetini in EPS sotto il pavimento in laminato. C’è un termostato con un sensore termico nel pavimento che ho impostato a circa 20°C. Funziona bene e si sente ancora meglio. Dicono che i cavi devono essere incorporati in un paio di centimetri di cemento, sabbia o asfalto perché il pavimento può essere surriscaldato. Ecco perché il basso wattaggio (abbinato al gradino in legno).

Ma – farà il lavoro? Certo, perché se è solo sotto lo zero, basta alzare un po’ la temperatura per scongelare. Se fa piuttosto freddo, probabilmente non piove gelata nell’aria (non conosco il tuo clima).

Principali vantaggi:

  • Puoi decidere quanto sono densi tra loro i tagli per decidere la potenza di riscaldamento totale. Direi che 80 W/m2dovrebbero bastare.
  • Il silicone che ricopre i cavi (sopra e sotto) li proteggerà da eventuali danni e supererà facilmente la durata prevista. E la superficie del legno rimarrà chiusa contro le intemperie.
  • Imposti il ​​termostato alla temperatura richiesta (+3°C forse). Puoi anche spegnerlo o acquistare un termostato con orologio programmabile da utilizzare di notte.
  • Gran parte del lavoro può essere svolto da solo e anche i materiali necessari non sono costosi. Anche con 100 m di cavo e un cronotermostato non supererai il limite.

Alcuni svantaggi:

  • Tagliare da un lato all’altro indebolisce poco o per niente i tuoi passi.
  • Dovrai armeggiare con la piegatura e il fissaggio dei cavi ad ogni giro, perché hanno una circonferenza di curvatura minima (5 cm forse). Puoi lasciarli piegare liberamente dal taglio, ma coprili anche con del silicone. Oppure taglia diversi tagli corti di forma circolare.
  • Potresti decidere di utilizzare Thermal Silicone per ottenere un trasferimento di calore ancora migliore. Ma non credo sia necessario.

Un altro pensiero: i cavi di protezione delle tubazioni hanno un termostato integrato in determinati punti. Ma sono piuttosto spessi (9 mm) e costosi.


Risposta 2, autorità 100%

Penso che accendere un riscaldatore a infrarossi sui gradini sarebbe abbastanza conveniente e molto facile. Ho questo da $ 60nel mio garage e sono impressionato dalla borsa per il dollaro.

Forse il punto di montaggio ti permetterebbe di usarlo per rendere più piacevole il portico nel tardo autunno/inizio primavera e lo fai brillare sul gradino solo durante l’inverno?

Se vuoi darti da fare con un sensore di ghiaccio, puoi acquistarne unoo prova a crearne uno con le tue pazze abilità di adurino, ma sono solo 15-20 giorni all’anno e probabilmente puoi ottenere il momento giusto per usare semplicemente un Timer plug-in da $ 12.


Risposta 3

Potresti provare “Tappetini rompighiaccio per scale” . Non li ho mai usati ma la teoria sembra buona. Sembrano un normale gradino di plastica, ma il ghiaccio si rompe e si separa quando viene applicata la pressione.