Come posso avvolgere una corda in modo che non si aggrovigli?

Quando ricevo materiale per progetti fai-da-te, uso regolarmente la corda per legarlo tutto al mio trailer.

Quando avvolgo una corda per riporla, la avvolgo attorno al palmo e al gomito (sullo stesso braccio), quindi uso l’ultimo metro di circa per legarla insieme. Tuttavia, quando torno a usare di nuovo la corda, spesso riesco a farla aggrovigliare. Penso che i grandi anelli potrebbero entrare l’uno nell’altro? Non ne sono sicuro, ma ci deve essere un modo migliore.

Come posso avvolgere la mia corda in modo che non si aggrovigli?

Ecco una foto di come lo faccio attualmente:

inserisci qui la descrizione dell'immagine


Risposta 1, autorità 100%

Intorno al gomito non va bene, per le corde si aggrovigliano e per le corde si rovinano nel tempo.

Vedi le mie istruzioni di seguito, ma dai un’occhiata a questa animazionecome riferimento.

Tieni presente che sono destrorso ed è così che lo faccio:

Inizia posizionando un’estremità della corda tra il pollice e l’indice sinistro e afferra la corda con la mano destra a circa 2 1/2 – 3 piedi di distanza con entrambi i palmi rivolti verso il basso. Tenendo la corda con la mano destra, afferrala tra il pollice e l’indice. Ora porta la mano destra alla mano sinistra in modo che le punte dei pollici si incontrino (e l’anello appena creato dovrebbe formarsi verso il polso sinistro). Allo stesso tempo, arrotola il cordoncino che si trova tra il pollice e l’indice della tua mano destra lontano da te. Ora prendilo con la mano sinistra e fai scorrere la mano destra lungo il cavo di 2 1/2 – 3 piedi e ripeti fino al termine. Gli ultimi 2 o 3 piedi verranno utilizzati per avvolgere il cavo/corda.

Se fatto correttamente, potrai prendere l’estremità che hai avvolto attorno al cordino come nella foto, srotolarlo, tenerne un’estremità e lanciare il cordone/corda per srotolarlo.


Risposta 2, autorità 55%

Per ottenere bobine perfette:

Non torcere.Quando avvolgi la mano al gomito, stai introducendo una torsione con ogni cappio della bobina. Puoi creare figure-8 (ottime per piccole cose, come questo) oppure puoi alternare la torsione di ogni anello (come diretto da Gunner).

Se la tua corda ha già una torsione, dovresti prendere la torsione
fuori da revisione. Inizia da un’estremità e passa la corda tra le mani. Potrebbe essere necessario farlo un paio di volte.

L’eccezione è il filo posato – corda composta da 3 fili più piccoli – che ha una sua torsione naturale che dovresti seguire.

Rendi le estremità più lunghe della bobina.C’è un potenziale problema con le torsioni alternate. Se un’estremità libera della corda passa attraverso i passanti, creerà una serie di nodi alla rovescia. Fare le estremità abbastanza lunghe aiuta a evitare questo problema.

Rendi uniforme le dimensioni del loop. Questo non è così importante e richiede un po’ più di pratica, ma se tutti i loop hanno le stesse dimensioni, è meno probabile che si attraversino.

Le ottime bobine richiedono pratica. Non l’ho ottenuto fino a quando un giorno ho dovuto avvolgere 14 corde di fila. Ora è facile.


Risposta 3, autorità 55%

Sono piuttosto in ritardo per unirmi alle risposte, ma questa sembra una buona domanda di riferimento e nessuno ha ancora menzionato il nostro metodo infallibile.

Ci sono due problemi che devono essere affrontati per avere funi, fili, cavi, ecc. privi di grovigli. Uno è che non devi introdurre torsioni nel materiale, poiché si svilupperanno attorcigliamenti. Qualche variazione già menzionata dell’alternanza della direzione o della creazione di 8 mentre è arrotolata impedirà torsioni.

L’altro problema è che i loop si intrecciano quando la bobina viene spostata e spinta. La migliore difesa è mantenere gli anelli corti e ordinati ed evitare di spingerli. Questo è spesso impraticabile. Nel soccorso ad alto angolo, le corde aggrovigliate possono fare la differenza tra la vita e la morte. Conserviamo anche le nostre corde in borse per proteggerle da sporco, grasso, ecc. Ci piacciono anche le bobine aperte che possiamo lanciare sopra la nostra testa e portare facilmente su una spalla e sul petto. 300 piedi di linea statica da 1/2″ possono diventare davvero pesanti a breve distanza.

C’è solo un metodo che abbiamo trovato che si srotola in modo affidabile senza torsioni o grovigli dopo essere stato gettato in giro in borse e trasportato per miglia su varie spalle. Lo chiamiamo nido d’uccello. È una variazione circolare di una catena a margherita. Ci vuole un po’ per farlo quando si guasta dopo un salvataggio, ma ne vale la pena risparmiando tempo per il prossimo salvataggio, e non è così male quando due persone lavorano insieme, anche se una persona può farlo abbastanza bene.

Inizi con tre anelli di corda semplici e di buone dimensioni a un’estremità. Quindi inizi legando un mezzo nodo su un’ansa attorno ai tre anelli, legandoli insieme senza stringere.

mezzo attacco su un'ansa

Quindi nella classica tecnica daisy chain, un’ansa di corda viene fatta passare attraverso l’anello precedente, tranne in questo caso, ogni ansa si avvolge anche attorno alla bobina, in modo tale che, man mano che il collegamento a margherita avanza, i 3 anelli iniziali saranno completamente circondato da anelli ad incastro.

daisy chain

Una volta che la catena a margherita ha fatto il giro completo, continua avvolgendo il primo strato di anelli con un altro strato di anelli.

sovrapponi i cicli precedenti

Una volta che gli strati di anelli diventano abbastanza grassi, il lavoro a margherita inizia ad andare piuttosto veloce, poiché ogni anello richiede una discreta quantità di corda per raggiungere tutto il materiale. Quando viene raggiunta l’estremità libera della fune, è terminata tirando l’estremità libera attraverso l’anello finale.

nido di uccello completato

Per un po’ di sicurezza in più, stringiamo l’estremità libera attorno alla bobina con un semplice nodo alla rovescia (quest’ultimo bit non è mostrato nell’immagine sopra). Sembra un pasticcio, da cui il nome “Nido d’uccello”, ma in realtà è una serie ordinata di anelli non attorcigliati che è impossibile districarsi in un groviglio durante la manipolazione.

Quando metti in servizio la corda, svolgi semplicemente il rovescio e tira la corda attraverso il primo anello e gli anelli rimanenti usciranno senza attorcigliamenti o grovigli. Una volta assicurata un’estremità, possiamo far cadere in modo affidabile la bobina annidata oltre il bordo di una scogliera e quasi tutta si alimenterà in modo pulito senza fallo. Qualsiasi catena a margherita rimasta all’estremità inferiore viene rapidamente scossa da un soccorritore quando si avvicina alla fine.


Risposta 4, autorità 45%

Lavoravo per un servizio di alberi e ho avvolto la fune migliaia di volte, da una linea di lancio da 1/4″ a una corda da toro da 1 1/4″ che di solito era lunga tra 150′ e 200′ di diversi tipi di treccia. Sono il più professionista possibile nell’avvolgimento.

Molte corde (soprattutto quelle più grandi) sono progettate per essere avvolte da una curva a destra. TomG sopra ha l’idea giusta. Tieni la corda nella mano sinistra con il palmo aperto. Avvolgerai la fune in spire in senso orario e allo stesso tempo girerai leggermente la fune in senso orario in modo che la fune sia piatta senza pressione. Questo è il motivo per cui il metodo del gomito non funziona, perché non puoi dire di quanto torcere la corda per farla stendere.

L’animazione di Gunner mostra secondo me un ottimo modo per finire la corda, ma normalmente creiamo un anello per appenderlo che può essere rimosso tirando l’estremità della corda in modo simile a come sono legate le scarpe. In questo modo puoi appendere una bobina di corda da 10″ di diametro su un gancio da 2″.

Come ho detto prima, la maggior parte delle corde più grandi sono fatte per i destrimani e queste corde non possono essere avvolte in senso antiorario perché non solo è impossibile ottenere una buona bobina, ma allenta la treccia.

Inoltre, fintanto che hai la forza per tenere la corda, dovresti farlo in mano per ottenere la giusta quantità di torsione, ma corde più grandi richiedono uno sforzo erculeo, quindi puoi inclinare la testa verso il basso e correre il avvolgilo sulla parte posteriore del collo o stendilo semplicemente a terra.


Risposta 5, autorità 36%

Questo è veramentedifficile da spiegare, ma molto semplice da fare. La corda arrotolata (e il cavo elettrico) dovrebbe essere allentata e un semplice lancio dovrebbe essere tutto ciò che è necessario per districarsi completamente: ai bagnini e ai marinai viene insegnato il trucco per avvolgere la corda senza grovigli, poiché un groviglio può letteralmente essere una questione di vita o di morte nella loro professione.

Per avvolgere, sono essenziali dimensioni di loop coerenti. Fino a quando non te ne accorgi, usa questo vecchio trucco da Boy Scout: su un ginocchio o seduto, tira la corda libera per la distanza tra il ginocchio e la mano tesa al tuo fianco, lasciando che la linea passi liberamente attraverso la tua mano al ginocchio . Riporta la mano sul ginocchio, prendi la corda dall’altra mano e tira la lunghezza successiva esattamente nello stesso modo, nella stessa identica posizione. Riporta la mano al ginocchio, afferra la corda lì e tira il prossimo anello della bobina esattamente nello stesso modo, nella stessa identica posizione… ripeti finché la linea non è completamente arrotolata. Ricorda, stai spostando la bobina, non la linea srotolata! Una mano afferra e tira, l’altra guida solo.

Metti alla prova la tua tecnica afferrando un’estremità libera con una mano e sollevando la bobina attraverso il cortile con l’altra. Dovrebbe districarsi senza grovigli o interruzioni. Una volta “capito”, esercitati. Sarà follemente veloce rispetto ad avvolgerlo attorno al braccio con anche un po’ di pratica, e alla fine, non avrai bisogno del trucco del ginocchio, renderai i loop coerenti per sensazione.

Se la bobina è troppo grande per essere gestita da te, esercitati a creare anelli più piccoli (ma non troppopiccoli) o semplicemente piega la bobina a metà una volta che le estremità sono fissate: rimarrà senza grovigli quando lo apri. Uso una fascetta in velcro per fissare le estremità alla bobina, perché sono pigro.


Risposta 6, autorità 18%

Vuoi imparare a fare la bobina da alpinistao la Bobina a farfalla

Uso la bobina a farfalla (non perché sia ​​necessariamente migliore, ma perché l’ho imparata prima ed era abbastanza buona) e quando stavo abbattendo un’erba delle dimensioni di un albero potevo arrampicarmi e far cadere la bobina tenendone una fine per farlo srotolare – niente grovigli!


Risposta 7, autorità 18%

Avvolgi la fune sul pavimento o sul terreno in una “figura otto”. Due coni stradali o qualcosa del genere fanno un’ottima forma fino a quando non fai pratica. Lascia libera l’estremità del cavo. Ora piega entrambe le bobine insieme. Ora puoi tirare l’estremità della fune dal centro delle spire e non si aggroviglia.


Risposta 8, autorità 9%

Finché avvolgi la corda esattamente nello stesso modo (ma al contrario) in cui la svolgi, non dovresti avere problemi. Il problema deriva dalle persone che cercano di utilizzare metodi diversi per avvolgere (come attorno al gomito) rispetto a quelli per scartare. Alla fine aggiungi una torsione che poi si lega durante lo scarto.

In genere vedo persone che lasciano cadere il fascio di funi e tirano via la fune. Quindi, se avvolgi l’accappatoio tirandolo indietro dal punto in cui è stato utilizzato, in un fagotto sul pavimento/terreno, dovrebbe estrarlo correttamente. Il problema qui è come far funzionare un pacchetto che sia anche pratico per la conservazione. Farlo in cerchio tende a contorcersi. Tuttavia, una figura 8 funziona meglio avendo ogni volta una rotazione inversa. Funziona bene per tirare via la corda. Ma evita la tentazione di ripiegare le due metà della figura 8 l’una sull’altra, poiché spesso sarà difficile separarle di nuovo. Forse avvolgi le estremità o qualcos’altro attorno al punto di incrocio per mantenerlo nella forma della figura 8.

Uso questa tecnica per i miei tubi da giardino e funziona bene.