Come calcolare l’efficienza del vecchio forno Westinghouse rispetto al nuovo forno a velocità variabile

Abbiamo un vecchio forno ad aria forzata Westinghouse (modello FGUB137EG). Ha funzionato bene, con gli occasionali problemi di illuminazione pilota da quando ci siamo trasferiti 6 anni fa. Stavamo pensando di aggiungere l’aria condizionata centralizzata con una pompa di calore e parte dell’aggiornamento sarebbe stata la sostituzione del forno, con un nuovo forno a ventola variabile.

Sto facendo del mio meglio per capire SE avremmo risparmiato sull’energia – e sui costi di riscaldamento – con la nuova configurazione in inverno. Siamo a New York e la fornace ottiene sicuramente il suo uso. Comunque, secondo la piastra del forno, “INPUT BTU/H” è 137.500 e il “BONNET CAP BTU/H” è 110.000. Questo lo rende un forno da 110.000 BTU con un’efficienza dell’80%?

Passeremmo a un forno da 100.000 BTU con efficienza del 96-98% con soffiante variabile o a 2 velocità, insieme a una pompa di calore da 4 tonnellate e 24 SEER. Il costo di tutto sta arrivando a circa $ 13.000 (manodopera inclusa), nel caso in cui tu possa commentare anche questo.


Risposta 1, autorità 100%

Cos’è “vecchio” un sistema vecchio di 20 anni potrebbe avere le stesse specifiche o essere simile.

Il numero di serie può aiutare a trovare la data, ma se ha una camera di combustione aperta la tua efficienza migliorerà.

Per quanto riguarda il rimborso che in realtà non accade mai, lo dico perché nel momento in cui anche un aumento del 10% dell’efficienza risparmi $ 10, $ 20 al mese quando ripaga il tempo necessario per sostituirlo di nuovo ,,, come potrebbe quello essere? non hai bisogno di calore metà dell’anno guarda le truffe di vendita che generano 12 mesi di risparmio.

Dico ai miei amici come guardarlo se hai un sistema di 30-40 o 50 anni è che potrebbe avvicinarsi alla fine del suo ciclo di vita e la sostituzione proattiva ha senso. E di solito è meno costoso (la maggior parte di tutti i guasti del forno si verificano quando fa freddo, questo ha senso) avere il sistema installato al di fuori del caldo o del freddo di punta è quando gli appaltatori hanno fame di affari e se ti guardi intorno ottieni un prezzo migliore. Ma i prezzi salgono nei periodi di picco di caldo e freddo perché possono ottenerlo.

Vorresti aggiungere AC/pompa di calore. Per il tuo sistema quindi se si tratta di un sistema veramente vecchio che guadagneresti efficienza questo ha senso, ma cercare di giustificare in base al rimborso in realtà è un gioco da favola, quello che guadagni in tutta comodità è la cosa principale perché aggiungendo AC il tuo costo annuale di riscaldamento /il raffreddamento di solito aumenta, ma la casa è più confortevole.

Se prendi una pompa di calore/aria condizionata, per me ha senso. un termostato di fascia alta in grado di utilizzare la temperatura esterna e selezionare il metodo di riscaldamento più economico può aumentare i risparmi sul riscaldamento quando fuori non fa così freddo. Anche in questo caso ci vuole molto tempo per pagare campanelli e fischietti del genere, ma a lungo termine è anche più verde.


Risposta 2

Sì, hai calcolato correttamente l’efficienza. Si noti che dal 1980, tutti i forni negli Stati Uniti devono avere un’efficienza dell’80% o migliore.

La nuova unità ha un’efficienza in linea con quanto è ormai comune sul mercato, un’efficienza del 96-98%.

Quindi la domanda se questa sia una buona idea finanziariamente non può essere risolta con le informazioni fornite. È necessario conoscere il costo del carburante o dell’elettricità per la vecchia unità e quanto ha utilizzato. Quindi devi calcolare il costo del carburante/elettricità per la nuova unità e stimare quanto verrà utilizzato.

In genere l’azienda che cerca di venderti il ​​nuovo sistema dovrebbe essere in grado di fare delle stime per te e aiutarti a capire il tuo periodo di ammortamento. Se non possono o non vogliono, continua a fare acquisti.