Collegamento di uno pseudo-neutro a Pig Tail di GFCI

Nel mio paese. Le nostre case per lo più non hanno cavi di messa a terra terzi che si collegano ai cavi neutri del polo dell’utenza perché gli appaltatori sono tutti interessati a ridurre i costi. Anche se alcune strutture importanti li hanno. La mia vecchia casa non aveva linee neutre/di terra ed è così lontana dal palo dei servizi. Qualcuno ha suggerito al forum per la casa come fornire neutro all’ingresso dell’interruttore GFCI che ho acquistato per un progetto in modo da alimentare il suo circuito che necessita di 120 V, ma non ha fornito ulteriori dettagli. Ha detto: “sulla necessità di 120V per alimentare le viscere del GFCI, ecco un’idea: un pannello nordamericano nelle Filippine ha un bus neutro che è completamente inutilizzato. Usalo. Installa un centro da 5 VA (che dovrebbe essere sufficiente) 240V -premi l’autotrasformatore lì dentro, lega il rubinetto centrale alla barra neutra. Quindi fai atterrare tutte le code di maiale GFCI sulla barra neutra”.

Ho un interruttore GFCI Siemens QF260A:

3

Il poster mi indica di collegare il GFCI Pigtail al rubinetto centrale dell’autotrasformatore da 240 V. Può davvero funzionare? Qualche possibile problema che può verificarsi?


Risposta 1, autorità 100%

In tal caso, collegheresti i fili rossi “esterni” a un’alimentazione a 240 V, ovvero a un diverso interruttore da 240 V. Ciò farebbe sì che il filo nero centrale sintetizzi un punto medio a ~ 120 V.

Poiché l’interruttore GFCI riceve i cavi esterni dalle stesse sbarre di distribuzione, il nero centrale gli apparirà come neutro e dovrebbe essere sufficiente per alimentarlo.

I dispositivi GFCI non si preoccupano della messa a terra di sicurezza, quindi sei pronto.

Non funzionerebbe collegare i due fili rossi alle uscite dell’interruttore GFCI; quelli sono all’interno della zona protetta GFCI e intendi utilizzare il filo nero (pseudo neutro) al di fuori di quella zona, quindi sarebbe un guasto, esattamente ciò che il GFCI è progettato per rilevare e scattare!

C’è un problema, però. Non esiste un metodo elencato per collegare l’alimentazione a quell’interruttore; è progettato per incastrarsi in un pannello di servizio Siemens e agganciare le sue sbarre di distribuzione. Pertanto la soluzione migliore è ottenere un piccolo pannello Siemens compatibile. Quel pannello potrebbe supportare diversi interruttori di questo tipo: potresti configurarlo come un sottopannello.