Colla per legno contro resina epossidica per tassellare i fori delle viti spellati

Mi sono imbattuto in due scuole di pensiero per l’incollaggio dei tasselli.

  1. Colla PVA per legno, come Titebond.
  2. Epossidico bicomponente, come Araldite.

Tenendo presente la stabilità a lungo termine, che è preferibile per i cardini delle porte interne?


Risposta 1, autorità 100%

Colla per legno, senza dubbio. La colla per legno è progettata per penetrare nel legno per un legame più stretto. Se fatta correttamente, la colla per legno è più forte del legno circostante. Ho sedie che ho incollato e fissato al legno e dopo anni stanno ancora bene.

La resina epossidica va bene, ma devi assicurarti di ottenere anche la resina epossidica giusta. Molti sono esotermici (si scaldano) e potrebbero mangiare il tuo legno. Assicurati solo di leggere le etichette per i materiali supportati.


Risposta 2, autorità 19%

Colla per legno, sempre. Carteggiare il tassello e il foro per dare una migliore superficie per la tenuta della colla.


Risposta 3, autorità 16%

La colla per legno funziona bene; una volta indurito può flettersi un po’ come il legno stesso. Le resine epossidiche tendono ad essere piuttosto fragili.

Le resine epossidiche variano molto: le resine epossidiche più lente (ad es. Araldite Precision) sono (i) molto meno esotermiche e (ii) liquide abbastanza a lungo da poter essere assorbite un po’. Hanno bisogno che le parti siano tenute insieme stabilmente durante l’indurimento. Dovrebbero essere più resistenti delle resine epossidiche veloci in questa applicazione, ma non sono comunque buone come la colla per legno.

La chiave per una riparazione come questa, tuttavia, è imballare bene il foro, in modo da non fare affidamento sulla colla per sostenere il peso, ma solo per mantenere stabile il giunto.


Risposta 4, autorità 16%

Colla per legno, ma non per il motivo per cui lo chiedi. In termini di stabilità a lungo termine, la differenza osservabile è esattamente zero. Non c’è forza che agisce sul tassello e non è prevista esposizione all’acqua.
Probabilmente potresti infilare il tassello con un po’ di sputo e sporcizia, e lo farebbe. Ancora la colla per legno è la cosa giusta da usare.

La colla per legno non è tossica, è facile da maneggiare e funziona molto bene per il legno. Infatti, in assenza di acqua, è una delle scelte migliori per il legno (non sorprende) eguagliata solo dal poliuretano (che è molto più costoso e un po’ tossico). Il legno unito con colla per legno, anche se fatto con scarsa abilità in condizioni sfavorevoli, di solito dura per sempre, o fino a quando il legno non si rompe in pezzi, con la colla ancora intatta e schegge di legno che sporgono da esso.

La resina epossidica, d’altra parte, è una sostanza chimica vile che ha sicuramente i suoi pregi dove serve (soprattutto è impermeabile e insensibile alla maggior parte dei prodotti chimici, inoltre può essere utilizzata anche per “riempire buchi”, dare superfici lisce , ecc.), ma è una merda scomodamente appiccicosa che rovina tutto e tutto ciò con cui viene a contatto, e non è affatto facile da maneggiare come “aprire il coperchio a vite, utilizzare, chiudere il coperchio a vite”. Inoltre, è velenoso, o almeno irritante per la pelle. A seconda del tipo di resina epossidica utilizzata, può creare fumi velenosi durante la polimerizzazione (o quantità significative di calore). Esistono tipi di “epossidiche” che in realtà non sono affatto epossidiche, sono solo simili e non sono necessariamente facilmente identificabili da un profano. Non tutte le resine epossidiche polimerizzano allo stesso modo (ci sono quelle appiccicose e non appiccicose). Devi ottenere la miscela giusta, o non funzionerà bene (cura più lentamente, o in modo incoerente, o per niente, o qualcosa di diverso).

Colla per legno, puoi strofinare in modo pulito senza lasciare tracce usando un pezzo di stoffa, se qualche goccia dovesse cadere sul pavimento. È qualcosa che puoi lavare via senza troppi problemi (a meno che non lo lasci asciugare) se macchia i tuoi vestiti. È qualcosa che non provocherà una reazione cutanea sulle dita o impiegherà mezz’ora per ottenere dita pulite che siano in grado di toccare qualcosa senza attaccarsi, di nuovo. È qualcosa che tuo figlio di tre anni potrebbe, nel peggiore dei casi, mangiaree molto probabilmente non succederebbero molte cose terribili.


Risposta 5, autorità 10%

Non vuoi tassellare il foro della vite spellato: per tapparloinvece. La differenza è che un tassello è a grana incrociata mentre un tassello è a grana lunga.

Le ragioni?

Utilizzando un tassello…

  • Ti dà il grano finale da avvitare. Le viti non tengono bene la grana di testa.
  • Ti offre un giunto di colla a grana corta o lunga. Tali giunti non reggono bene indipendentemente dalla colla utilizzata.

Collegamento

  • Giunto da grana lunga a grana lunga. Quasi forte come il legno originale.
  • La vite entra nel grano lungo. Molto più forte di una vite nel grano di testa.

Procedura

  • Procurati un tronchese di dimensioni adeguate e taglia un tassello dello stesso tipo di legno.
  • Trapanare il foro della vite spellato usando un po’ della stessa dimensione del tappo.
  • Immergi il tappo nella colla per legno (vedi sotto).
  • Posizionare il tassello e allinearne la grana con il pezzo da riparare.
  • Tocca la spina a casa, delicatamente.
  • Lascia asciugare la colla.
  • Taglia la spina a filo usando uno scalpello affilato o una pialla a blocchi.
  • Eseguire il nuovo foro pilota utilizzando una punta di misura adeguata alla vite in questione.

Fatto bene, questo tipo di riparazione è praticamente invisibile e resistente quasi quanto il legno originale.

Incollalo con una colla per legno decente. La scelta della colla dovrebbe essere determinata dall’uso: la colla epossidica è la colla preferita se è probabile che la riparazione sia bagnata. Tuttavia, anche la resina epossidica non è reversibile e richiede un tempo lungoper polimerizzare. Se si tratta di mobili o mobili ordinari, suggerirei di utilizzare Titebond o la colla liquida per pelle.

C’è un modo più semplice, però. Non collegarlo se non ne hai anche tu: basta aumentare di una dimensione della vite. Se è una vite per legno n. 10, passa a una n. 12.


Risposta 6, autorità 6%

Per installare un tassello nel foro preferirei la colla per legno. Tuttavia, dato che l’obiettivo non è tappare un foro indesiderato con un tassello ma piuttosto riparare un foro per vite…

Il buco può essere riempito solo con resina epossidica, senza legno di riempimento. Il foro viene praticato fuori misura e quindi riempito solo con resina epossidica. Un risultato interessante della soluzione epossidica è che il foro viene lasciato con filettature che si adattano perfettamente alla vite senza ulteriore compressione o deformazione del legno circostante.

La soluzione epossidica non deve trattenere la vite in modo permanente. Se la vite è rivestita con un qualche tipo di distaccante come la cera prima del montaggio, la resina epossidica si riempirà attorno alla vite ma non si legherà ad essa. In alternativa, se la resina epossidica è incollata alla vite, il legame può essere rotto riscaldando la vite con un saldatore o un saldatore a legna.

Ci sono alcune descrizioni nel sito web di West System .

Un grande vantaggio del metodo di riempimento del legno è che l’hardware e la vite vengono installati in un secondo momento dopo che la colla si è asciugata. In questo modo si evita il fastidio di serraggio inerente al metodo epossidico.


Risposta 7, autorità 3%

Se è una colla per legno veloce e sporca.

Altrimenti una resina epossidica competente, punto, perché puoi comporrla per essere esattamente ciò di cui hai bisogno.

Non sto parlando di pacchetti di negozi di ferramenta casuali (non da ultimo, la maggior parte sono troppo veloci). Sto parlando di un sistema epossidico ben sviluppato come West System. Tuttavia, potremmo trasformarlo in un prodotto come Git-Rot se il deterioramento del legno lo giustifica. Suoneranno bene insieme; ricopriamo sempre West System, Git-Rot e Abatron.

Stai modificando la resina epossidica in due aree separate: stucco adesivo, per consentire di colmare in modo affidabile gli spazi irregolari tra le superfici; e come riempitivo generale, se hai bisogno di riempire vuoti inaccessibili, o semplicemente vuoi usare la resina epossidica come materiale di riempimento invece di fissare un tassello. Come riempitivo, la resina epossidica può essere “ridotta” alla stessa morbidezza del supporto e ciò consente l’avvitamento diretto allo stesso modo in cui si farebbe con il supporto. I riempitivi assicurano anche buone caratteristiche della resina epossidica.

Potresti anche mescolare la resina epossidica per renderla più dura e renderla più simile a una perforazione in un legno duro, ma del resto potresti semplicemente incollare un manicotto di metallo filettato e farlo agire come metallo.


Risposta 8, autorità 3%

Nessuno dei due è davvero necessario. Usa un tassello leggermente più grande e piantalo dentro. Carteggiare o tagliare l’eccesso. Non verrà fuori.

(modifica) avvertimento: Ovviamentequesta risposta è applicabile solo quando il legno ricevente è abbastanza consistente da contenere un tassello aderente senza spaccarsi (ad esempio un telaio di una porta con viti spellate). In caso contrario, consiglio un tassello di montaggio esatto (forare per adattarlo se necessario) e una piccola quantità di colla per legno.