C’è qualche motivo per cui l’impianto idraulico non può essere adiacente a un condotto di riscaldamento/raffreddamento?

Sto installando un lavandino di servizio e l’unico posto dove mettere l’impianto idraulico (se sarà proprio sotto il lavandino) è direttamente dietro o davanti a questo sfiato… C’è qualche motivo per non metterlo dentro pollici dello sfiato del condotto?
Il lavandino sarà su gambe in modo da non bloccare il condotto.

Ecco dove sta andando

che è sotto casa nel vespaio


Risposta 1, autorità 100%

In base alla mia esperienza, ci sono almeno due cose di cui dovresti essere a conoscenza.

  1. L’esecuzione di linee dell’acqua calda e fredda farà sì che la temperatura dell’acqua nelle linee cambi molto più rapidamente di quella ambiente. La distanza effettiva del tratto e la distanza tra tubo e condotto influiranno sull’effetto. Quando il mio condizionatore d’aria è in funzione, l’acqua calda si raffredda entro 15 minuti dall’ultimo utilizzo e quindi è necessario far scorrere l’acqua per un minuto o due in più per pulire le linee. L’opposto è vero per l’acqua potrebbe quando il riscaldatore è in funzione. Questo è davvero solo un piccolo inconveniente, ma una moderata inefficienza.

  2. Una presa d’aria a pavimento in una stanza con acqua corrente alla fine si allagherà, anche se si tratta solo di una piccola fuoriuscita o perdita. L’acqua scorrerà attraverso lo sfiato e alla fine uscirà in una posizione scomoda e inaspettata. Il condotto umido raccoglierà lanugine, quindi muffe o muffe e sarà difficile da pulire.

A causa del punto 2, consiglio vivamente di alzare il condotto e ventilare almeno un centimetro orgoglioso del pavimento che lo circonda.


Risposta 2

L’unico problema che mi viene in mente è se il lavandino trabocca, nelle zone fredde ho visto prese d’aria sotto i lavelli della cucina e del bagno per evitare il congelamento dei tubi.