Alimentazione di una lunga striscia di luce LED da 20 M in una stanza ampia attraverso l’illuminazione ambientale tramite la modanatura della corona

Sto cercando di realizzare una lunga serie di strisce luminose a LED (20 m) a forma di corona intorno a una grande stanza e sto cercando di capire come alimentare l’intera unità.

Dopo un bel po’ di ricerche e test, ho deciso di utilizzare LEDENET’s Double Riga strisce RGBCCTche ha 6 pin.

Ho letto che “scorrere il cavo ‘alimentatore’ parallelo e legarlo alla striscia come conveniente” funziona e avevo pianificato di mettere l’intera corsa in un anello (corse 4 x 5 m per un totale di 20 m), eseguendo la potenza giù di 5 m su ciascun lato per alimentare le due strisce posteriori, ma non sono sicuro di come “alimentarlo” nella corsa. Ho trovato mini-amplificatori a 5 pin, ma non sono riuscito a trovare nulla per un 6 pin. Qualsiasi idea sarebbe molto apprezzata.

Grazie!


Risposta 1

Fanno molti connettori per prese e altri kit per i principianti. Sfortunatamente questo prodotto è un po’ troppo “là fuori” e non mi aspetterei di trovare cose del genere. Dovrai farlo alla vecchia maniera, saldando i cavi sui pad di saldatura.

Saldare su trecce corte (<12″, 6″ è meglio) n. 20 o n. 22, se possibile intrecciate. Altrimenti il ​​filo è troppo rigido e tende a “scuotere il cane”, cioè il filo spinge la striscia e può persino strappare i pad di saldatura. So che il filo sembra terribilmente leggero, ma va bene per un codino corto purché si mantenga la corrente al di sotto dei limiti assoluti per quel filo (sotto i 5 A per il n. 20… o sotto i 3,5 A per il n. 22…)

Quelli si legano ai fili dell’alimentatore. A distanze così brevi la caduta di tensione non sarà un problema.

Quello che hai davvero sono 5 canali più un “comune”. Ora, gli amplificatori a 3 canali sono onnipresenti. Si possono avere amplificatori a 4 canali (RGBW). 5 canali, dimenticalo. Sarai costretto a usare due amplificatori a 3 canali, il che va bene. Non è necessario distribuire gli amplificatori dappertutto se si dispone di un amplificatore centrale abbastanza grande per pilotare l’intero shebang e si è disposti a far funzionare 6 fili di alimentazione. Ti consigliamo di rendere il comune extra large; sta trasportando 5 volte la corrente degli altri…


Risposta 2

Se alimentate un segmento di 5 m di queste (o altre) strisce LED da un’estremità, quindi avvicinate l’estremità più lontana all’estremità fornita, quasi sicuramente scoprirete che l’estremità in cui si collega l’alimentazione è notevolmente più luminosa di l’estremo opposto. L’effetto è più pronunciato con le strisce che hanno un numero maggiore di LED. Allo stesso modo, se due segmenti di 5 m sono disposti da un capo all’altro e ciascuno viene alimentato da un’estremità, ci sarà un punto imbarazzante nel mezzo in cui l’estremità luminosa di una striscia è accanto all’estremità scura dell’altra.

Per combattere il piano di far passare i cavi nella stanza insieme alle strisce LED. Saldare periodicamente i fili sottili ai pad sulla striscia LED e legarli ai fili più pesanti che circondano la stanza. In questo modo puoi alimentare entrambe le estremità di ogni striscia e anche considerare di alimentare le strisce in uno o più punti a metà campata se la variazione di luminosità è evidente.

Il filo del termostato potrebbe essere una buona scelta per i fili dell’alimentatore. Di solito è solido da 18 ga ed è disponibile con un massimo di 7 conduttori in una guaina. Usa qualcosa di più piccolo, come un cavo per altoparlanti intrecciato da 20 ga, per fare un ponticello tra il cavo del termostato e i pad sulle strisce LED.

Prova al banco la configurazione prima di installarla nella stanza. Questo ti aiuterà a determinare quanti feed inserire in ciascuna striscia LED da 5 m mentre è tutto facilmente accessibile.